La seconda interrogazione discussa nel corso del Consiglio Comunale di ieri sera era sempre a firma di Claudia Severi (Forza Italia) ed aveva ad oggetto: “Sicurezza in centro storico, quali azioni deterrenti per prevenire danneggiamenti e furti”.

Premesso che Sassuolo continua ad essere terreno di un allarmante susseguirsi di reati commessi a danno di persone o cose – si legge nell’interrogazione – concentrati in quest’ultimo periodo in centro storico… ritenuto necessario un ulteriore sforzo da parte dell’Amministrazione Comunale, già particolarmente attiva su questo fronte, al fine di incrementare i controlli preventivi in centro storico, anche attraverso l’implementazione del sistema di videocamere di videosorveglianza e di strumenti passivi ; chiede al Sindaco e alla Giunta comunale: quanti siano i reati a danni di persone o cose registrati nei primi sei mesi dell’anno a Sassuolo e quanti di questi abbiano riguardato il centro storico; come giudichi la situazione attuale; se e come intenda intervenire sul fronte della prevenzione e del contrasto a questo genere di reati e per migliorare la condizione di sicurezza a Sassuolo ed in particolare in centro storico; se intenda portare questo genere di problematiche in sede di Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza”.

 

Ha risposto il Sindaco di Sassuolo Gian Francesco Menani.

“La statistica dei reati viene redatta dalla Prefettura di Modena, a cadenza annuale; dalle indicazioni  disponibili si può riferire che non risulta un incremento dei reati predatori, a cui hanno seguito attività di indagine e talvolta anche provvedimenti restrittivi nei confronti degli autori, da parte delle FF.PP dello Stato e della Polizia Locale; quest’ultima ha incrementato anche gli arresti relativi allo spaccio dii sostanze stupefacenti.

Il Centro storico è particolarmente attenzionato sia a mezzo dei servizi singolarmente svolti dalle varie forze operanti  sul territorio che da straordinari interventi in collaborazione tra le stesse, sulla scorta delle indicazioni emerse in sede di apposito comitato tecnico.

Sempre il Centro Storico è particolarmente attrezzato di sistemi di video sorveglianza, che in più di un’occasione hanno consentito di perseguire gli autori di vandalismi o di atti predatori.

L’Amministrazione comunale di Sassuolo, e per essa il suo Sindaco, ha svolto e sta svolgendo una intensa attività di sollecitazione finalizzata ad incrementare gli organici delle Forze di Polizia dello Stato presenti sul territorio, non prima di aver provveduto a fare concretamente altrettanto con l’organico della P.M.; di recente sono entrate in servizio nr. 6 unità di personale che consentono in via permanente di assicurare, oltre ai servizi giornalieri, due/tre pattuglie operanti turno serale/notturno.

Il susseguirsi turbinoso di eventi, a seguito del cessare delle restrizioni sulle aperture dei locali, soprattutto in centro storico, sta richiedendo uno straordinario dispendio di energie,  spesso distogliendo il personale di polizia da un più articolato e generalizzato controllo del territorio ( parchi e frazioni), che tuttavia continuano a sperimentare e ad utilizzare lo strumento del controllo di vicinato per veicolare problemi e segnalare  situazioni a rischio.

Si specifica, inoltre, che a richiesta di un Comitato Ordine e Sicurezza, è stato dato un riscontro verbale in base al quale non ci sono i presupposti per la convocazione.

Preciso anche che in occasione della recente visita del Sottosegretario Molteni, è stata fatta richiesta di più agenti presso il locale Commissariato e di valutare la riapertura del CPR chiuso alcuni anni fa. Al riguardo il sottosegretario si è mostrato attendo e latore di quanto richiesto”.

 



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013