Al termine delle indagini condotte dai Carabinieri della Stazione di Castellarano, la magistratura reggiana ha emesso un provvedimento di allontanamento dalla casa familiare e del divieto di avvicinamento alla compagna, nei confronti di un 34enne residente in provincia di Napoli ma di fatto abitante a Castellarano.

Ai primi di luglio i Carabinieri della Stazione locale, insieme ai colleghi di Toano, sono intervenuti nell’abitazione della vittima, una 31enne convivete con il compagno, dopo che 34enne, rientrato in casa i evidente stato di ubriachezza, per futili motivi aveva picchiato la donna costringendola alle cure dei sanitari del Pronto Soccorso. Gli stessi militari, ricevuta il mattino seguente la denuncia della donna ormai stremata dalle continue vessazioni subiti, hanno proceduto a ricostruire i fatti. Almeno cinque i casi in cui la vittima dalla scorso settembre, oltre alle offese con irripetibili epiteti, ha subito le violenze fisiche e psichiche del compagno, talvolta anche alla presenza del figlio minore. Raccolti tutti gli elementi a carico del 34enne, i Carabinieri di Castellarano hanno formalizzato una denuncia per il reato di maltrattamenti in famiglia che hanno poi recapitato alla Procura della Repubblica reggiana. Dinanzi a così chiari riscontri il G.I.P. del locale Tribunale ieri ha emesso il provvedimento restrittivo a carico dell’uomo che gli stessi Carabinieri gli hanno notificato immediatamente.

 



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013