Si è chiuso il bilancio al 31 dicembre 2020, approvato dal socio ,il Comune di Sassuolo, ma il “popolo non sa niente”
Bei tempi passati, quando, su SGP, nei bar, sotto i portici, nelle stanze della borghesia illuminata, , circoli popolari e culturali, si discuteva per giorni……sui debiti della società, della operazione di alta finanza all’atto della costituzione e tasse comunali a copertura della cloaca debitoria.

Ci aspettavamo, come socialisti municipalisti, alleati, nelle ultime elezioni amministrative, in una lista civica, con capo fila il PD, di concordare una linea politica sulla continuità della società, ma anche stavolta di SGP non abbiamo saputo niente.
Ci abbiamo pensato da soli ed ecco ,il poco, che siamo riusciti a capire.
La società SGP , nel 2020 ha contabilizzato ricavi della gestione tipica , per euro 9.789.902.

Non abbiamo avuto contezza di ricavi relativi al ramo di azienda ,statutariamente previsto in attività di “eventi”…… del tale ramo di azienda fu pagato un prezzo ad una società chiamata “area e aree”, compreso un avviamento.
No abbiamo ricavi per la gestione della riscossione normale e coattiva.
L’utile di bilancio è stato contabilizzato in euro 555.978….. nella relazione al bilancio, l’Amministratore Unico, ha correttamente notato che l’utile è condizionata da poste straordinarie, quali sopravvenienze attive e passive, con saldo, al netto di tali poste, in euro 106.127 che, dal punto di vista contabile sarebbe l’utile della gestione tipica.
Il Sig. Sindaco, con un atto di chiarezza politica amministrativa, , in sede di Consiglio Comunale, ha emendato il bilancio di SGP, con la proposta di destinazione dell’utile di bilancio, nella misura di euro 550.000 al socio Comune.
Non sappiamo cosa ha detto la minoranza PD, nostri ex alleati e come ha votato.
Abbiamo perplessità sulla operazione contabile, visto lo stato di persistente sofferenza di SGP.
Il debito verso Banche è contabilizzato il euro 52.417.014
Il netto patrimoniale è condizionato da un versamento c/ aumento capitale sociale di 15.202.895 ( ? ) che aggiusta a babbo morto ,la debolezza patrimoniale della società.
Sono stati sospesi, per legge, il pagamento di interessi passivi per euro 2.052.000….ci sono ipoteche per euro 5.060.000 e crediti pignorati ( HERA e Global Service).
Non abbiamo capito, sul piano contabile , l’operazione del 1° luglio 2020 , afferente la cessione di credito, pro soluto, vantata dal Comune nei confronti di Exergia spa, a favore di SGP per euro 160.000, ritrovata, contabilmente tra le sopravvenienze passive della stessa.
Non sono state, evidenziate in bilancio imposte anticipate e differite….cifre importanti, del resto, correttamente evidenziato nella relazione dell’A.U.
L’ultima cosa da fare, a nostro rispettoso parere, era la distribuzione dell’utile al socio, ( è la prima volta) condizionato, tra l’atro, da poste straordinarie, ci sarebbe da rafforzare la gestione patrimoniale di SGP e per calare le tasse sui cittadini.
Auguriamo un buon lavoro agli operatori di SGP eletti alle recenti elezioni dei sindacati aziendali.

(Mario Cardone – Socialisti Municipalisti Sassuolo)



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013