Oltre 8 milioni di euro. A tanto ammonta la variazione di bilancio proposta dalla Giunta Gargano, approvata e sostenuta dai Gruppi di maggioranza del Consiglio Comunale di Castelfranco Emilia, cioè Partito Democratico, Idee in Comune e Forte Urbano, con astensione di tutti i gruppi dell’opposizione.

Dopo l’approvazione del bilancio di previsione 2021-2023 avvenuta a fine gennaio, con, lo ricordiamo, oltre 18 milioni di euro di investimenti deliberati, di cui ben 14 già finanziati, l’Amministrazione comunale ha proposto una manovra per programmare ulteriori risorse per investimenti pubblici: 2 milioni di euro già finanziati a copertura di iniziative già in corso o, comunque, con partenza programmata entro la fine del 2021, a cui si aggiungono 8 milioni di euro destinati a progetti da candidare al finanziamento da linee di contribuzione pubblica, sia nazionale che regionale. E di questi, 3 milioni di euro sono destinati a due importanti plessi scolastici del territorio: più precisamente, un milione e mezzo andrà a coprire le ristrutturazioni previste per la scuola dell’infanzia Collodi e per l’asilo nido Girasole; la parte restante, sempre per un ammontare di 1,5 mln, è invece destinata alla ristrutturazione dell’asilo nido Scarabocchio. Se quindi, da un lato, la scuola rappresenta una delle voci più significative di investimento, dall’altro non mancano gli interventi sul fronte del sostegno alle famiglie e all’intero tessuto socio-economico. 5 milioni di euro riguardano progetti candidati sulla linea della rigenerazione urbana. Da segnalare, inoltre, 250mila euro destinati a una riduzione della TARI (in particolare per le attività che hanno subito chiusure o limitazioni di aperture); 100 mila euro (che si aggiungono a quelli già stanziati nel corso del 2020) per il sostegno alle attività, con attenzione particolare dedicata a quelle più duramente e direttamente colpite dagli effetti della pandemia; ulteriori 250mila euro saranno destinati alla manutenzione straordinaria delle strade; 50mila euro agli impianti sportivi; altri 250mila ai parchi e alle aree verdi; oltre 260mila euro per le piste ciclabili, a cui si aggiungono altri 100mila euro frutto di un risarcimento a favore del Comune in materia di cave, interamente destinati alle aree verdi di Piumazzo; 200mila euro saranno invece destinati all’arredo urbano; 100mila alla manutenzione straordinaria dei cimiteri; 40mila finiranno al Gabinetto di Polizia Scientifica (ufficio foto segnalamento) del Comando di Polizia Locale; 180mila euro al Teatro Dadà per opere di urbanizzazione impiantistica e valorizzazione della facciata principale; 150mila al Museo Civico e 80mila per la realizzazione della pista ciclabile,  nel tratto di pertinenza, che da Modena porta direttamente a Villa Sorra.

“Con questa variazione di bilancio l’Amministrazione comunale vuole dare risposte alla comunità sia rispetto alle esigenze contingenti, che con uno sguardo di prospettiva, pensando alla città che costruiremo” ha dichiarato il Sindaco Giovanni Gargano sottolineando che “comprendo perfettamente le esigenze del territorio e sono onorato del ruolo che ricopro nel cercare quotidianamente soluzioni per la mia Comunità, tutta. In questi momenti di difficoltà, il nostro impegno è volto a non lasciare indietro nessuno e, nei limiti delle possibilità, ad utilizzare ogni risorsa disponibile per aiutare la Comunità a reagire a questo terribile periodo.

Ricordo in sintesi che nonostante il COVID e le diverse ripercussioni ad esso riconducibili, in questo momento stiamo comunque gestendo, tra il pregresso e l’attuale, circa 30 milioni di euro di investimenti anche grazie al fondamentale e efficace lavoro degli Uffici che ringrazio sentitamente perché è grazie anche a loro se è possibile raggiungere questi obbiettivi.

Lo ripeto – ha concluso – uniti, ce la faremo e lasceremo ai nostri figli e ai nostri nipoti una Castelfranco Emilia sempre più bella, da tutti i punti di vista, e che guardi  “oltre tutti i confini” “.

 

 



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013