Il Comune di Prignano dedicherà una via del territorio comunale a Giulia Galiotto e alle vittime di femminicidio. Lungo la stessa via saranno installate due panchine rosse, emblema del contrasto alla violenza sulle donne, realizzate da richiedenti protezione internazionale nell’ambito di attività di volontariato per l’integrazione e l’inclusione sociale.

Queste, in sintesi, sono le azioni che si appresta ad attivare l’amministrazione comunale per ribadire il proprio no alla violenza di genere e a lasciare un segno duraturo su questo tema.

Come si ricorderà, Giulia Galiotto, prignanese, fu barbaramente uccisa nel febbraio 2009 dal marito, condannato per questo delitto alla pena di 19 anni e 4 mesi di carcere.

Nel 2021 arriverà quindi un ulteriore segno per ricordare sia la tragedia di cui Giulia fu vittima, sia tutte le vittime di femminicidio.

“Ciò che accadde a Giulia – commenta il sindaco, Mauro Fantini – è stato un episodio che ha sconvolto tutta la nostra comunità e che non è stato mai dimenticato. Proprio per fare sì che, anche in futuro, rimanga il suo ricordo assieme a quello di tutte le donne vittime di violenza, abbiamo deciso di intitolare una via a lei e, appunto, a tutte le vittime di femminicidio. Non abbiamo scelto a caso nemmeno la via. Sarà la strada di collegamento tra via Carlo Alberto Dalla Chiesa e il nuovo polo scolastico di Pigneto, del quale stiamo ultimando i lavori. Si troverà quindi proprio a Pigneto, frazione in cui ha vissuto per tanti anni Giulia e dove vivono tuttora i genitori. Proprio da Pigneto è partita inoltre la richiesta, supportata dalle firme di tanti che la ricordano, per dedicarle una via. Nei prossimi mesi, quando andremo ad inaugurare la nuova scuola, che sarà già attiva e funzionante dal prossimo anno scolastico 2021/22, inaugureremo quindi anche la via “Giulia Galiotto e vittime di femminicidio”.

La delibera di Giunta che esprime la volontà dell’Amministrazione Comunale di Prignano di intitolare la nuova via è stata approvata nei giorni scorsi. Ora, come vuole la prassi, è stata trasmessa alla Prefettura per il nulla osta. Dopodiché, si potrà procedere all’intitolazione formale, nella stessa giornata (ancora da programmare) dell’inaugurazione del nuovo polo scolastico di Pigneto.



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013