Il posticipo della seconda giornata di ritorno di Pool Promozione non sorride alla Green Warriors Sassuolo che sul campo della Megabox Vallefoglia – al momento terzo in classifica generale ma con alcune partite in meno rispetto alle dirette avversarie – cede 3-0 al termine di un match ben più equilibrato di quanto il risultato finale lasci intendere.

Le neroverdi – che non giocavano un match ufficiale dallo scorso 14 marzo – partono comprensibilmente con il freno a mano tirato ma poi crescono in tutti i parziali nel corso del match e fanno faticare non poco le vallefogliesi, trascinate da una super Pamio (29 punti per lei).

Megabox Vallefoglia 3

Green Warriors Sassuolo 0

Parziali 25-17 25-21 30-28

Cronaca del match

Formazione tipo per coach Barbolini, che schiera Spinello in cabina di regia, Antropova opposto, al centro Busolini e Civitico, in posto quattro Salinas e capitan Dhimitriadhi. Il libero è Falcone.

Dall’altra parte della rete, coach Bonafede risponde con Balboni in palleggio, Costagli opposto, al centro Kramer e Colzi, in posto quattro Bacchi e Pamio. Il libero è Bresciani.

Primo set

L’incontro si apre con il bel diagonale di Salinas, che vale il primo vantaggio neroverde (0-1). Balboni si affida a Colzi per il doppio pareggio (2-2): le due formazioni procedono appaiate (4-4), poi le padrone di casa tentano il primo allungo con Pamio (6-4). Il pareggio neroverde non si fa attendere: mani out di Salinas e 6-6. Pamio tiene avanti le sue (9-7), poi Balboni piazza l’ace del +4 bianco verde e coach Barbolini ferma prontamente il gioco (11-7). Il massimo vantaggio per la Megabox arriva sul 13-7 firmato Pamio. Sassuolo ci prova con Civitico (15-10), poi Dhimitriadhi firma il 15-12. L’attacco di Bacchi a chiudere uno scambio lungo vale il 17-13: Sassuolo però non si scompone e con Antropova dai nove metri accorcia 17-15. Due giocate di Pamio permettono alla Megabox di allungare di nuovo e coach Barbolini si gioca anche il secondo time out a sua disposizione (19-15). Le padrone di casa non accennano a fermare e scappano sul +6 (22-16) e coach Barbolini si gioca la carta Pasquino per Spinello. Sassuolo fatica in ricezione e Vallefoglia trova il 24-17: chiude Costagli con il mani out che vale il 25-17.

Secondo set

Sestetto confermati da entrambe le parti.

Avvio equilibrato anche nel secondo parziali, con Antropova e Pamio che si rispondono per le rime (3-3). Il primo allungo è neroverde: attacco out di Bacchi e 4-6. Ci pensa Pamio a riportare tutto il partita con una palla tagliata corta (6-6). Due errori in casa neroverde regalano a Vallefoglia il +2 e coach Barbolini ferma immediatamente il gioco (8-6). Il nuovo allungo biancoverde è firmato Colzi (10-7): il massimo vantaggio arriva sul 15-8, con la coppia Costagli – Colzi che per due volte ferma Salinas. Sassuolo ci prova con la pipe di Salinas (17-12). Il muro di Busolini su Bacchi vale il – 4 (18-14), ma la Megabox allunga ancora: tocco di seconda di Balboni e 20-15. Il mani out di Pamio vale poi il 22-16: la Green Warriors accorcia 22-18, ma Pamio trova presto il 24-19. Sassuolo annulla due setball ma poi la solita Pamio chiude 25-21.

Terzo set

Parte forte la Green Warriors, che tenta subito l’allungo (1-3). Il pareggio delle padrone di casa non si fa attendere e lo firma la solita Pamio (3-3). Sassuolo non demorde e allunga ancora con Salinas (3-6). Il nuovo allungo neroverde è targato Busolini: due attacchi ed un muro e Sassuolo si porta sul 6-11, con coach Bonafede che si gioca il primo time out del match. Il massimo vantaggio neroverde arriva poco dopo: ace di Antropova e 6-12. Vallefoglia accorcia con Kramer (9-12): la Megabox non si ferma e questa volta è la panchina sassolese a fermare il gioco (10-12). Il pareggio arriva sul 14-14 firmato Stafoggia. Tenta di nuovo l’allungo la Green Warriors con Antropova (15-17), poi Dhimitriadhi piazza la parallela del 17-19. La pipe di Salinas al termine di uno scambio lungo vale il 17-20 ed il secondo time out per coach Bonafede. Il pareggio delle padrone di casa non si fa attendere e arriva sul 21-21. Il diagonale stretto di Pamio vale il primo vantaggio vallefogliese nel set (22-21) e costringe la panchina neroverde al rientro out. Pamio ed Antropova si rispondono per le rime e il set procede in parità (23-23). Antropova prima annulla, poi trova il primo matchball sul 24-25 ma Kramer riporta tutto in parità (25-25). Le due formazioni procedono a braccetto (28-28), poi – alla quarta palla set – Vallefoglia chiude 30-28 e porta a casa l’intera posta in palio.



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013