Crescono le adesioni di insegnanti e educatori al progetto europeo ON-OFF che per l’Italia concentra le proprie attività nel territorio provinciale. Dopo alcune scuole secondarie di primo grado di Fiorano Modenese e Maranello, aderiscono anche insegnanti degli istituti d’istruzione superiore Ferrari di Maranello e Venturi di Modena, del liceo Fanti di Carpi, dell’Ipsia Vallauri di Carpi e di altre realtà del territorio. “C’è un interesse che cresce – sottolineano gli organizzatori – grazie al passaparola e all’attualità del tema affrontato ma anche alla voglia di aggiornarsi e incidere dei docenti”.

Nei mesi scorsi sono stati messi a punto materiali, presentazioni e modelli di comunicazione in grado di supportare gli insegnanti: tracce, lezioni, video e schede informative utilizzabili per informare, coinvolgere, sensibilizzare i ragazzi contro la violenza di genere online, vengono spiegate agli insegnanti che hanno aderito. Il prossimo appuntamento è in programma per venerdì 26 marzo.

Il progetto ON-OFF mira a creare un modello di intervento per il contrasto alla violenza di genere online a beneficio di insegnanti ed educatori. L’obiettivo del percorso formativo in corso è dare agli insegnanti strumenti per testare un insieme di laboratori da mettere poi a disposizione liberamente, una volta validati. In ON-OFF sono impegnati 6 soggetti provenienti da 5 Paesi europei: Bulgaria, Cipro, Grecia, Spagna e Italia.

Capofila del progetto è Lumen, l’associazione di promozione sociale che sviluppa le attività di Casa Corsini, polo dell’innovazione sociale e tecnologica del Comune di Fiorano Modenese. L’altro partner italiano è Aretés, realtà modenese attiva nella ricerca applicata che sta curando questa parte del percorso di formazione docenti.

In ciascuno dei Paesi saranno coinvolti almeno 18 fra insegnanti e educatori e circa 140 ragazze e ragazzi dai 12 ai 17 anni. Alla fine del percorso sarà disponibile online per tutti, in 5 lingue, un innovativo modello di intervento.



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013