Foto di Rebecca Holm da Pixabay

Il numero dei furti in casa negli ultimi anni continua a preoccupare, perché dopo la decrescita registrata dal 2014 in poi, l’anno scorso la curva è tornata a salire. Proprio con l’arrivo del Covid infatti sembra che anche il numero dei furti nelle abitazioni private sia ricominciato ad aumentare, il che appare in contraddizione con il fatto che si trascorre più tempo in casa. Eppure, secondo le statistiche più recenti, i ladri non sembrano preoccuparsi della presenza di persone all’interno dell’abitazione che vogliono svaligiare. Anzi, i furti in casa avvengono soprattutto durante il giorno perché non occorre forzare serrature e tutto è decisamente più semplice per i malintenzionati.

Insomma, i primi dati del 2021 non sono di certo rassicuranti: nonostante il Covid e le restrizioni che impongono di passare più tempo in casa, i ladri continuano ad agire. Lo fanno con modalità differenti, eventualmente, ma il furto avviene comunque. Non a caso, sono in aumento coloro che scelgono di stipulare un’assicurazione per la casa in Italia, mentre l’installazione di sistemi di allarme procede, ma non si registrano numeri in forte aumento nel 2021.

Furti in casa nel 2021: gli italiani si proteggono stipulando una polizza

La maggior parte degli italiani ha scelto di proteggersi dal rischio di furti in casa stipulando una polizza ad hoc: questa è per il momento la soluzione più gettonata. Un’assicurazione sull’abitazione permette di tutelarsi da ogni rischio e non solo quello dei ladri: probabilmente è anche per questo motivo che sempre più persone optano per una polizza sulla casa. In tempi di Covid, trascorrendo molte più ore tra le mura domestiche aumentano anche i potenziali rischi legati alla responsabilità civile. Se inavvertitamente un componente della famiglia dovesse provocare un danno a terzi, l’assicurazione fornisce una tutela completa. La pandemia ha dunque incentivato gli italiani a stipulare una polizza sulla casa, ritenuta oggi un bene sempre più prezioso.

Per quanto riguarda il rischio di furti, includere questa garanzia nella propria assicurazione permette di sentirsi decisamente più tranquilli. È dunque un’opzione che non viene mai scartata, anche e soprattutto perché ormai la consapevolezza su quello che si rischia è diffusa in tutta Italia.

L’antifurto non è più sufficiente in tempi di Covid

L’antifurto è sempre stato considerato uno degli strumenti più utili per proteggere la propria abitazione dai ladri, ma proprio in tempi di Covid sono emersi i suoi limiti. I ladri infatti negli ultimi mesi hanno dimostrato di non aver nessun problema ad intrufolarsi in casa quando questa risulta occupata. Il fatto che vi siano persone all’interno dell’abitazione non intimorisce i delinquenti, che hanno sviluppato nuove modalità per riuscire a portare a termine il proprio colpo anche durante il giorno.

Inoltre, molti sistemi antifurto sono oggi troppo semplici e per i ladri è un gioco da ragazzi riuscire a disattivarli. Vengono sviluppate di volta in volta soluzioni ad hoc per riuscire a rendere innocuo anche un sistema d’allarme, che dunque non si rivela più così impenetrabile come un tempo. Ecco che l’assicurazione casa si rivela l’unica opzione sicura per tutelarsi dal rischio di furti.



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013