Inseguimento al cardiopalma per le strade del comune di Guastalla tra una pattuglia dei carabinieri della stazione di Fabbrico e un’autovettura con due giovani a bordo tra cui il conducente peraltro sprovvisto di patente. Il tentativo di evitare di essere presi dai carabinieri, lanciando durante la fuga bottiglie di vetro all’indirizzo della pattuglia, non ha sortito effetto. I due fuggitivi sono stati raggiunti, bloccati e denunciati.

Con l’accusa di concorso in resistenza a pubblico ufficiale i carabinieri della stazione di Fabbrico hanno denunciato alla Procura reggiana un 21enne e un 32enne abitanti a Guastalla con il primo chiamato a rispondere anche di guida senza patente perché mai conseguita.

E’ accaduto poco dopo le 17.00 di ieri, quando l’operatore del 112 della compagnia di Guastalla diramava le ricerche di una Clio con a bordo due soggetti che stavano creando pericolo alla circolazione stradale, avuto riguardo a pedoni e ciclisti. Poco dopo mezzora i Carabinieri di Fabbrico intercettavano l’auto in via Gatti nel comune di Guastalla. Nasceva un inseguimento per le vie del centro abitato, durante il quale i fuggitivi lanciavano dalla loro vettura  alcune bottiglie di vetro contro l’auto militare (senza attingerla grazie alle condotte di guida dell’autista) al fine di ostacolare l’inseguimento. In via Silvio Pellico incrocio con via XXV Aprile i fuggitivi venivano bloccati e identificati per i due giovani che, alla luce di quanto emerso, venivano denunciati.

 



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013