Foto di Eszter Hornyai da Pixabay

Lunedì 8 marzo le Organizzazioni Sindacali CUB, SLAI COBAS, SI COBAS, USB, USI, COBAS, SUR, USB PI, hanno proclamato uno sciopero generale nazionale.

Per quanto riguarda l’Azienda Usl di Bologna, lo sciopero interessa gli operatori dell’area comparto (infermieri, operatori socio sanitari, tecnici sanitari, ostetriche, personale della riabilitazione e amministrativi) e gli operatori della dirigenza medica, sanitaria, tecnica, professionale e amministrativa.

L’Azienda USL di Bologna assicura i livelli minimi di attività previsti dall’accordo sindacale in caso di sciopero, in linea con le disposizioni normative di riferimento, e compatibimente con le necessità generate dall’attuale picco pandemico, in costante evoluzione.

In particolare, oltre all’assistenza non differibile e alle urgenze, l’Azienda Usl di Bologna garantisce attività essenziali nei Dipartimenti di Emergenza, Salute Mentale e Dipendenze Patologiche, Materno-Infantile, Chirurgico, Oncologico, Cure Primarie, Sanità Pubblica, Servizi (dialisi, diagnostica per immagini, LUM).



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013