Foto di Pexels da Pixabayguida

Diversi i controlli effettuati nelle ultime ore da parte delle pattuglie della sezione Polizia Stradale di Reggio Emilia e dei distaccamenti di Guastalla e Castelnovo né Monti, hanno consentito di sanzionare diversi conducenti distratti durante la guida conseguentemente all’utilizzo di smartphone.

Dall’inizio dell’anno sono state sanzionate 125 persone poiché sorprese a circolare facendo uso del telefono cellulare, alle quali è stata applicata la sanzione pecuniaria di €165 oltre alla decurtazione di 5 punti sulla patente di guida. Inoltre a 11 di questi conducenti è stata ritirata la patente di guida per la sospensione di un mese poiché nell’arco di due anni è  risultata aver commesso analoga violazione comportamentale vietata.

In particolare, una pattuglia del distaccamento della Polizia Stradale di Guastalla, in fase di rientro presso il proprio comando, è stata costretta compiere una manovra di emergenza per evitare di scontrarsi frontalmente con un autocarro Citroen Nemo il quale proveniente dal senso opposto di marcia andava ad occupare la corsia dell’autovettura della Polizia a poche decine di metri da questa. Solo la prontezza del conducente della pattuglia ha evitato il violento impatto.

Durante tale manovra il conducente dell’autocarro è stato notato con lo sguardo rivolto verso la parte bassa del proprio abitacolo. Gli agenti, hanno quindi invertito velocemente la marcia e dopo aver raggiunto l’autocarro hanno effettuato in sicurezza il fermo del mezzo, procedendo all’identificazione del conducente, un uomo di 48 anni residente nel mantovano.

All’atto del controllo del veicolo gli agenti hanno potuto appurare il motivo della  distrazione, ossia, il volante presentava l’assenza del dispositivo di sicurezza passiva airbag causa un precedente incidente stradale, ed al suo posto, ad opera del conducente, era stato posizionato il proprio smartphone, utilizzato da questi durante la guida distratta e pericolosa.

Gli agenti hanno quindi proceduto a sanzionare l’individuo con diverse sanzioni per violazioni al codice della strada per un importo complessivo di € 381, oltre alla decurtazione di 6 punti sulla patente di guida. Inoltre, vista la particolarità del danneggiamento riscontrato, il veicolo dovrà essere sottoposto a revisione presso la motorizzazione civile di Reggio Emilia.

Lo scopo di questa attività quotidiana da parte delle pattuglie della Polizia Stradale è quello di prevenire incidenti stradali che spesso si accompagnano a numerosi feriti e nei casi più gravi anche a persone decedute.

La distrazione alla guida è attualmente la prima causa responsabile di incidenti stradali, troppo spesso sottovalutata da tanti automobilisti che ritengono detti comportamenti, quasi una prassi del loro agire quotidiano.

I dati statistici confermano come, a fronte di una sempre maggiore sensibilizzazione e consapevolezza da parte degli automobilisti sull’attenzione durante la guida, di contro, nelle strade reggiane, persiste ancora la riluttanza di diversi automobilisti ad evitare l’utilizzo dei propri smartphone durante la guida.

La Polizia Stradale ha l’obiettivo di ottenere sia una costante riduzione degli eventi infortunistici su strada, sia un decremento delle conseguenze che scaturiscono da tale fenomeno, in ordine al numero di persone decedute, ferite ed ai conseguenti “danni sociali” da esso derivanti.

L’opera quotidiana messa in campo degli agenti della Stradale, va nella direzione di rendere sempre più sicura la circolazione di persone e mezzi sull’intera viabilità della provincia di Reggio Emilia.

 



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013