All’ANCI, l’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani, piacciono i progetti carpigiani per una “città intelligente”: “Il giornale dei Comuni”, la testata dell’Associazione, pubblica infatti una lunga intervista a Riccardo Righi, Assessore alla “Smart City”, su quanto sta facendo l’Amministrazione cittadina.

« La costante evoluzione delle tecnologie in generale nelle attività di tutti giorni – afferma fra l’altro Righi – comporta la necessità dell’amministrazione di iniziare a investire nel mondo delle smart city, argomento estremamente complesso in quanto sconfinato. Si va dal monitoraggio del territorio fino alla semplificazione delle procedure nei rapporti con i cittadini. Tenendo sempre presente che tutto è finalizzato a impostare politiche forti per la città del futuro».

Intervistato dal Direttore Salvatore Dettori, con Anna Rita Marocchi, Responsabile dell’Area servizi e progetti di Anci Digitale, l’Assessore Righi ha inoltre parlato di due importanti progetti innovativi a cui l’amministrazione sta lavorando: « Abbiamo creato un interfaccia di individuazione e localizzazione delle persone fragili sul territorio per intervenire celermente in caso di emergenza. Abbiamo sviluppato, inoltre, insieme alla regione Emilia-Romagna e Lepida, un progetto di IoT per inserire un gran numero di sensori sul territorio comunale in modo da creare un interfaccia che restituisca in tempo reale dati utili sia a livello di pianificazione che di informativa sul territorio. Nello specifico, dati sui flussi di traffico per mappare, ad esempio, le aree critiche di mobilità. E dati ambientali come temperatura e qualità dell’aria o del terreno per potere intervenire sulla questo tema».

L’articolo integrale è a questo indirizzo:

http://www.gdc.ancitel.it/padigitale-riccardo-righi-non-ci-sono-limiti-alla-citta-intelligente/



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013