Il tennis è stato riconosciuto come lo sport tra i più sicuri da praticare dunque, attenendosi ai protocolli ministeriali, è iniziata allo Sporting la stagione 2020/21 della Scuola Tennis con un nuovo e ambizioso progetto. Il tennis italiano sta vivendo un periodo di grande successo e crescita; grazie ai risultati di tennisti come ad esempio Sinner, Musetti e Berrettini sempre più bambini e adulti si sono affacciati a questo sport e i numeri a Sassuolo sono in crescita costante.

Tra i circoli Sporting Club Sassuolo e Carlo Alberto Dalla Chiesa a “Rometta”, quasi 300 allievi si sono iscritti alla preparazione in vista delle competizioni 2021 (alcuni di loro hanno sospeso l’attività non essendo agonisti dunque impossibilitati dai protocolli).

Lo Sporting, nonostante il momento di emergenza, continua ad investire sullo sport con un grande progetto introdotto per migliorare la qualità attraverso l’inserimento di due Coach apprezzati nel panorama tennistico: il Maestro Francesco De Laurentiis, Head Coach del progetto “PRO”, Direttore Tecnico della Scuola e formatore dello staff. Francesco viene da Milano e, dopo varie esperienze in Germania e Spagna, ha collaborato per tre anni presso il rinomato Piatti Tennis Center di Bordighera; insieme a lui arriva il preparatore atletico, Stefano Ramponi, proveniente dal Piatti Tennis Center, che si occuperà della preparazione fisica degli atleti.

I punti di forza del progetto sono: passione, continuità, formazione e sicurezza; su questo ultimo punto sono applicate procedure severe come il mantenimento delle distanze tra atleti e presenze limitate sui grandi spazi di allenamento.

A completamento del progetto c’è lo staff di Istruttori che in questi anni hanno portato i numeri della scuola a toccare presenze record oltre a risultati prestigiosi in ambito giovanile.

Il progetto “PRO” ha attirato al circolo atleti stimolati a partecipare; fra le donne sono confermate Alice Gubertini, Alice Monducci Delucca e Martina Zara già veterane al Club e portacolori della squadra di Serie B nazionale, mentre in ambito maschile hanno aderito i nuovi Ivan Tagliavini, Ludovico Candrini Gibertini, Shawn Posca, Federico Marchetti, Leonardo Chiari e una ciliegina sulla torta di nome Enrico Dalla Valle.

Enrico, ravennate classe 1998, è tra i giovani più promettenti nel panorama tennistico italiano. Inizia il suo percorso nel circolo vicino a casa, il CT Zavaglia, fino ad essere selezionato tra i migliori atleti che possono allenarsi presso il Centro Tecnico di Tirrenia. A Bordighera conosce Francesco nel 2019 e arrivano ottimi risultati vincendo 4 tornei ITF oltre alla finale Next Gen Open World Finals organizzate a Milano tra i migliori under 21 al mondo. Il 2020 passa velocemente tra tornei cancellati, calendari in evoluzione per l’emergenza covid e un piccolo infortunio al gomito; spicca la sua prestazione nel Campionato di Serie A maschile dove porta a casa 9 partite vinte su 10 disputate tra singoli e doppi, confermandosi leader assoluto della squadra dello Sporting. Chiude la stagione alla posizione 439 del ranking mondiale ATP e adesso riparte proprio da Sassuolo per un nuovo ciclo, affiancato da Francesco e Stefano, con grandi obiettivi e tanta determinazione per raggiungerli.



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013