La prima edizione del Festival dell’infanzia “Bla bla bla”, promosso dall’Unione Terre di castelli e Asp, ha registrato oltre 40 mila visualizzazioni sui canali social della manifestazione che si è svolta esclusivamente on line a causa delle restrizioni imposte dalle regole sanitarie.

«Un successo – commenta Giovanni Galli, assessore ai Servizi scolastici dell’Unione – che rappresenta uno stimolo in più a proseguire con questa esperienza. Il festival, infatti, tornerà il prossimo anno, ci auguriamo in presenza anche perché uno degli obiettivi è quello di coinvolgere le famiglie per favorire un confronto su tematiche più che mai attuali, legate alla crescita dei bambini e dei ragazzi».

Il festival si è svolto dal 23 ottobre al 24 novembre proponendo un calendario di incontri on line (gli eventi previsti in presenza come i laboratori dedicati ai bambini sono stati cancellati con l’avvio delle restrizioni arrivate alla vigila dell’evento) «per esplorare – sottolinea Federica Gazzoli, coordinatrice pedagogica dell’Asp e direttrice del festival  – nuovi approcci pedagogici tenendo  conto dei cambiamenti generati dalla emergenza sanitaria anche nel mondo dell’infanzia e con il coinvolgimento di esperti del settore di grande spessore».

Il festival, dedicato alla figura di Maria Montessori, della quale ricorrono quest’anno i 150 anni dalla nascita, è stata anche l’occasione per fare il punto su due anni di gestione dell’Asp dei nidi comunali di Vignola, Castelnuovo Rangone, Castelvetro, Savignano e Spilamberto che insieme a quelli convenzionati di Marano e Zocca coinvolgono oltre 500 bambini.

 



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013