L’altra mattina i carabinieri della stazione di Cavriago, nell’ambito delle periodiche attività legate alla verifica dei requisiti di custodia in materia di armi, si sono recati presso l’abitazione di un pensionato 60enne e del figlio 35enne abitanti a Cavriago, al fine di procedere all’ispezione delle armi denunciate dai due, con il fine di accertare il rispetto e l’osservanza dei doveri conseguenti alla detenzione.

Durante l’attività ispettiva nella disponibilità dei due e precisamente riposte all’interno del cassetto di un mobile di legno adiacente all’armadio blindato in cui erano detenute le armi di entrambi regolarmente denunciate, i militari hanno rinvenuto una baionetta con innesto da fucile con lama e punta affilata della lunghezza di 38 cm e un pugnale Clock mod. 81 da un lato con lama affilata e dall’altro dentellata della lunghezza di 289 cm. Trattandosi di armi no denunciate e nella disponibilità di entrambi gli stessi venivano denunciati alla Procura della Repubblica presso il tribunale di Reggio Emila con l’accusa di omessa denuncia di armi bianche. Le due armi bianche illegalmente detenute sono state sottoposte a sequestro e messe a disposizione della stessa Procura.

Nell’armadio blindato regolarmente custodite e denunciate i militari di Cavriago hanno rinvenuto 5 carabine, 7 fucili e una pistola. Le armi ed il munizionamento risultati regolarmente detenuti dai due alla luce di quanto accertato venivano sottoposte a “ritiro cautelare amministrativo” in attesa dei provvedimenti da parte della Prefettura reggiana a cui i carabinieri inoltreranno la proposta per il divieto e detenzione di armi e munizioni ai sensi dell’art. 39del Testo Unico delle Leggi di P.S..



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013