Colpiscono ogni anno circa 18mila donne solo in Italia ma sono ancora poco conosciuti: sono i tumori ginecologici, di cui domani, domenica 20 settembre, ricorre la seconda giornata mondiale – la World GO Day – promossa dalla Società Europea di Ginecologia Oncologica (ESGO) e dall’organizzazione che riunisce le diverse associazioni europee di pazienti di tumori ginecologici (ENGAGe) di cui Loto Onlus fa parte.

Nel World GO Day l’acronimo GO sta per “Ginecologia Oncologica”, ma allude anche alla “scelta di agire” contro questi tumori: l’obiettivo della giornata è migliorare la conoscenza sui fattori di rischio, sui sintomi, sulle possibilità di diagnosi precoce e sulle strategie di prevenzione di 5 tumori: dell’utero (8.700 casi l’anno in Italia), dell’ovaio (5.300 casi), della cervice (2.700), della vulva (1.200) e della vagina (200).
Loto Onlus, con i suoi numerosi comitati territoriali sul territorio nazionale, partecipa alla campagna: l’associazione sostiene la ricerca sui tumori ginecologici, in particolare sul tumore ovarico, e la conoscenza di queste patologie.

Le iniziative
Come è possibile fare prevenzione? Quali sono i sintomi di queste patologie? Come diagnosticarle? Sono ereditarie? Come si individua un’eventuale mutazione genetica? Per rispondere a queste domande Loto Onlus, con il supporto scientifico della Clinica Oncologica Ospedali Riuniti di Ancona e dell’Università Politecnica delle Marche, ha realizzato la guida “Tutto quello che c’è da sapere sui tumori ginecologici”: “Negli ultimi anni queste patologie hanno avuto una particolare risonanza mediatica: in particolare il tumore dell’ovaio e le relative correlazioni genetiche sono diventate oggetto di attenzione successivamente al caso “Angelina Jolie” in merito alla mutazione dei geni BRCA 1 e BRCA 2 – spiega la prof.ssa Rossana Berardi, Direttore della Clinica Oncologica Ospedali Riuniti di Ancona e coordinatore scientifico di Loto Marche – Nonostante questo interesse emergente, ad oggi, molto spesso le donne hanno difficoltà nell’individuare percorsi diagnostici e terapeutici adeguati e a reperire informazioni scientificamente comprovate. Per questo abbiamo realizzato una guida di facile consultazione, dove si possono trovare risposte alle domande sui tumori ginecologici e indicazioni per eseguire un eventuale test genetico”.
La guida viene presentata dalla prof.ssa Berardi in diretta streaming sui canali Facebook e You tube di Loto Onlus domani a partire dalle 10: il pubblico collegato potrà avere informazioni utili per la prevenzione, la diagnosi e il trattamento di queste patologie. Dal 28 settembre la guida sarà poi disponibile in formato digitale, sul sito internet lotonlus.org ed in formato cartaceo nei punti di accoglienza degli ospedali.

E’ importante sottolineare che per celebrare il  World GO  Day il 20 settembre vengono organizzate attività nazionali relative allo sport in più di 20 paesi con lo slogan “Un gioco contro il cancro”, nonché una campagna internazionale sui social media per spingere le donne a interagire e condividere le informazioni sui tumori ginecologici.

Loto Onlus domenica 20 settembre invita le donne alla Loto Nordic Run for, a Bologna al Parco dei Cedri, a partire dalle 10: si tratta di una camminata attiva di Nordik Walking, condotta da un’istruttrice esperta, per promuovere la Giornata e i benefici derivanti dall’attività fisica (iscrizioni al numero 329.7546860). In questa occasione i partecipanti sono invitati a indossare qualcosa di viola, il colore che identifica i tumori ginecologici, e a condividere lo scatto sui social con gli hastag: #GOFORCHECKUP #GOFORPURPLE

 



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013