Nelle scorse ore il governo ha varato il decreto che ripartisce tra i Comuni delle Aree Interne e Montane 210 milioni di euro per il sostegno alle attività produttive dei territori. Spiega il Sindaco di Castelnovo Monti e Assessore delegato alle Aree Interne per l’Unione dei Comuni dell’Appennino, Enrico Bini: “Si tratta di una notizia molto importante, perché ci consente di intervenire su un settore, il sostegno alle attività produttive, che nelle precedenti azioni possibili nella Strategia Aree Interne veniva coinvolto soltanto marginalmente, ma che è fondamentale per la tenuta socio economica dei nostri territori.

I Comuni potranno utilizzare il contributo per sostenere economicamente piccole e medie imprese attraverso contributi a fondo perduto su spese di gestione, ristrutturazioni, ammodernamento, ampliamento, innovazione, acquisto di macchinari, impianti, arredi, attrezzature, opere murarie e impiantistiche. Per la definizione della platea dei Comuni beneficiari è stato utilizzato il criterio della perifericità e della minore dimensione demografica, per cui sono stati premiati maggiormente i Comuni medio – piccoli: per dare la dimensione dei finanziamenti disponibili, in Comuni quali Toano, Ventasso, Vetto, Villa Minozzo, Carpineti, lo stanziamento annuale va da 80.000 a circa 150.000 euro complessivi per ciascun comune. Ritengo sia un aiuto importante per sostenere e far rimanere in montagna attività produttive e commerciali, che significa far rimanere famiglie e residenti. Proseguiamo con sempre maggiore convinzione la nostra esperienza all’interno della Strategia Nazionale Aree Interne, come area pilota ed una delle più avanzate a livello regionale e nazionale avendo attivato una serie di interventi che hanno ricadute sul territorio”.

Aggiunge il Presidente Uncem, Marrco Bussone, che a Castelnovo è intervenuto in diverse occasioni per incontri e iniziative legate alla Strategia Nazionale Aree Interne: “Questo provvedimento rappresenta il più grande stanziamento di risorse per le attività economiche, commerciali e artigianali delle aree montane del Paese mai registrato negli ultimi cinquant’anni. Lo abbiamo chiesto a gran voce e siamo stati ascoltati, per completare gli importanti stanziamenti nelle ‘aree pilota’ della Strategia”. Per informazioni è possibile visitare il sito uncem.it, mentre sui fondi a disposizione saranno i singoli Comuni nei prossimi giorni a diffondere le informazioni per le richieste di accesso.



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013