Note folk, rock e pop nonché canzone d’autore. Ancora una volta tutti uniti in un gesto concreto di sensibilità e solidarietà per i lavoratori e gli operatori dello spettacolo: è il concerto che si svolgerà venerdì 25 settembre in piazzaMarconi ad Argenta (Fe). Un concerto per ribadire a gran voce e a gran musica l’obiettivo di raggiungere regole certe oltreché un aiuto immediato.
La manifestazione, a ingresso gratuito, vedrà sul palco tanti artisti e il pubblico in presenza, anche se fortemente limitato dalle disposizioni Covid-19.

Dopo il grande successo di pubblico e di ascolti del concerto di sabato 12 settembre in piazza Maggiore a Bologna, arriva la seconda iniziativa del tavolo PER (Promoter Emilia-Romagna) sostenuta da Regione in collaborazione con il Comune di Argenta. Un’iniziativa che vedrà la presenza di due longeve e rappresentative band, Modena City Ramblers e Nomadi, e del pubblico in presenza, anche se fortemente limitato dalle disposizioni Covid-19.

La manifestazione è stata presentata questa mattina presso il Centro Culturale “Mercato” di Argenta, alla presenza dell’assessore regionale alla Cultura e Paesaggi, Mauro Felicori, del sindaco di Argenta Andrea Baldini, dell’assessora alla Cultura Clara Manzoni, di Beppe Carletti dei Nomadi, di Franco D’Aniello dei Modena City Ramblers e di Rolando Rivi e di Libero Cola del Coordinamento PER.

Il concerto del 25 settembre a Argenta sarà visibile anche su Lepida Tv (canale 118 del digitale terrestre e sul 5118 della piattaforma Sky).

Nel cuore dell’Emilia-Romagna, in una regione d’arte, da sempre punto di incontro tra cultura, storia e avanguardia, prosegue così la maratona di musica e parole, emozioni e divertimento, dal vivo dell’Italia che vuole ripartire.

L’idea nasce dalle menti e dai cuori di un gruppo di operatori dello spettacolo dell’Emilia-Romagna che abbracciano interamente il loro settore e decidono di attivarsi per farlo rialzare e ripartire quanto prima. Nel giro di poche ore si è messo in moto un tam-tam di telefonate, di passaparola che hanno portato all’adesione spontanea di tanti artisti italiani. Il settore è coeso per chiedere misure di lungo respiro.

Il concerto di sensibilità e solidarietà di Argenta rappresenta la seconda iniziativa del tavolo degli operatori della musica dal vivo che si riconoscono in PER (Promoter Emilia-Romagna), realizzata con il sostegno della Regione Emilia-Romagna, la collaborazione del Comune di Argenta, di Ater e il Patrocinio di Siae Direzione Interregionale Emilia-Romagna e Marche.

“Dopo il grande risultato di Bologna, anche questo concerto– ha commentato l’assessore Felicori- è la conferma del nostro impegno agli operatori dello spettacolo, che non saranno lasciati soli, come ha ribadito il presidente Bonaccini nel suo video messaggio durante il concerto di Bologna. Li sosterremo nel ricercare insieme risposte concrete a una crisi che ha colpito duramente il settore. La Regione sta sollecitando azioni di tutela e supporto adeguate e permanenti, per affiancare questo mondo con idee e proposte legislative. Anche iniziative come questa sono segnali di una ripartenza, sempre nel rispetto delle regole di sicurezza”.

“Il concerto di Argenta- dice Rolando Rivi del Coordinamento PER- sarà la seconda grande festa del settore della musica dal vivo che vuole ripartire, nel rispetto delle norme e della sicurezza. Abbiamo un’agenda articolata su diversi punti e siamo pronti ad aprire il confronto nel merito delle singole questioni, da uno statuto per i lavoratori del settore alla coesione sociale, al contrasto alla povertà, all’impegno per uno sviluppo inclusivo e sostenibile attento alle persone e alle comunità, una risposta alle emergenze con politiche integrate”.

I biglietti sono ad ingresso gratuito e sono prenotabili sul sito  www.boxerticket.it dalle ore 12 di venerdì 18 settembre 2020. Le persone diversamente abili possono richiedere il posto a loro riservato scrivendo all’indirizzo mail: diversamente.abili.per@gmail.com . Per informazioni:  studios@studiosonline.it tel. 059.451646 o 342.5102859.

Il Manifesto “Tutti insieme PER”
Il Manifesto declina le sollecitazioni e le proposte degli operatori per sollecitare le istituzioni a sostenere un settore “in ginocchio”. Tra queste: la necessità di individuare uno statuto del lavoro dello spettacolo, riaprire in sicurezza tutti gli spazi al chiuso da ottobre 2020, per dare la possibilità ai giovani artisti di esibirsi dal vivo; far sì che siano realizzate e finanziate tutte le iniziative utili alla ripartenza delle attività di spettacolo. E’ importante e necessaria anche un’adeguata protezione di continuità di reddito per i lavoratori nei periodi di non lavoro e in particolare l’applicazione di quanto indicato nella Risoluzione del Parlamento Europeo del 7 giugno 2007 sullo statuto sociale degli artisti (2006/22-INI), che invita gli Stati membri a sviluppare o applicare un quadro giuridico e istituzionale al fine di sostenere la creazione artistica mediante l’adozione di una serie di misure coerenti e globali che riguardino la situazione contrattuale, la sicurezza sociale, l’assicurazione malattia, la tassazione diretta e indiretta e la conformità alle norme europee.



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013