Non curante del fatto che la bici era oggetto di furto, l’ha prestata ad un amico che è stato notato dai proprietari. I fatti, avvenuti a Castellarano, risalgono allo scorso maggio, quando i titolari di un locale pubblico del paese avevano richiesto l’interventi dei Carabinieri perché avevano notato un giovane in sella alla loro fat bike, rubata a settembre 2019. Sul posto era stata quindi inviata una pattuglia della Stazione di Carpineti che fermò il giovane.

Dinanzi alle contestazioni il ragazzo si è giustificò dicendo che, in realtà, quella fat bike non era sua ma gli era stata prestata poco prima da un suo amico. Da qui l’avvio dell’indagine dei Carabinieri di Carpineti che, oltre a verificare la veridicità di quanto asserito dal giovane, sono riusciti ad individuare l’amico il quale, per altro, pochi giorni prima aveva addirittura postato una foto su un social network proprio mentre era in sella alla bici rubata. Una volta conclusi tutti gli accertamenti e restituita ai legittimi proprietari la fat bike, ai Carabinieri di Carpineti non è rimasto altro che segnalare in stato di libertà alla locale Procura della Repubblica il giovane, un 32enne abitante a Castellarano, il quale dovrà ora rispondere del reato di ricettazione.

(immagine a corredo puramente dimostrativa)



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013