I Carabinieri della Stazione di San Giorgio di Piano hanno denunciato quindici lavoratori cinesi di età compresa tra i 30 e i 43 anni, per invasione di terreni o edifici. E’ successo ieri pomeriggio durante un controllo del territorio finalizzato al rispetto della normativa in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19. Al momento dell’ispezione, avvenuta in un edificio della zona industriale di Funo di Argelato, i Carabinieri hanno trovato quindici persone dotate di mascherina chirurgica che stavano confezionando, a distanza di sicurezza, capi di abbigliamento per conto terzi.

Nonostante il senso civico per circoscrivere l’emergenza epidemiologica in atto, i lavoratori hanno violato altre normative. I militari, infatti, hanno scoperto che i quindici soggetti denunciati, tra cui nove cittadini irregolari sul territorio nazionale, vivevano e lavoravano nella stessa ditta che avevano allestito con macchine da cucire accanto a brande, cibi e bevande, in condizioni igieniche preoccupanti. La titolare dell’azienda, una 34enne cinese residente a Bologna, assente al momento del controllo, è stata denunciata per favoreggiamento, impiego e sfruttamento dell’immigrazione clandestina.



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013