Di seguito la mia risposta al post dello scorso 31 luglio scritto dalla Consigliera Mimma Savigni sul suo profilo Facebook. Ho riportato il Suo post e sotto ad ogni frase le mie osservazioni che sono solo ed esclusivamente oggettive e pertanto non suscettibili di alcuna interpretazione.

Post Savigni: L’#assessore all’istruzione Ruini esterna pensieri in libertà non rendendosi conto delle responsabilità che riveste nei confronti di tutta la comunità scolastica. Il #negazionismo di cui ha fatto sfoggio con il post pubblicato su Facebook ieri….

Risposta Ruini: PRIMA FALSITA’- non ho scritto da nessuna parte che il virus Covid non esiste e pertanto la Sua affermazione “negazionista” riferita al sottoscritto su questo argomento non corrisponde al vero.

Post Savigni:… con cui ha condiviso con entusiasmo le esternazioni di Bocelli ( sulle quali poi il tenore stesso ha fatto retromarcia);

Risposta Ruini: SECONDA FALSITA’ – Bocelli non ha ritrattato quanto ha detto in senato nel video, ha solo detto che si scusava se qualcuno c’è rimasto male o si è sentito offeso, non ha ritrattato le affermazioni relative alla mortificazione subita in occasione del lockdowm),

Post Savigni:… ci preoccupa, perchè il dott. Ruini non è solo un privato cittadino ( e come tale ha il diritto di pensarla come vuole)…

Risposta Ruini: le affermazioni che ho fatto nel post da Lei indicato sono state fatte sul mio profilo privato di Facebook e non in giunta o consiglio comunale

Post Savigni:… ma è un amministratore della nostra comunità, e il responsabile delle politiche educative e scolastiche – Un assessore all’istruzione che dovrebbe essere preoccupato di tutelare e garantire il rientro in sicurezza, e invece scrive che la pandemia è ” un planetario esperimento sociale di sottomissione e distruzione di popoli culture e identità , a favore della finanza apolide mondiale” che avrebbe portato a “uno stato di semidetenzione” (come dimostrano le spiagge italiane…)….

Risposta Ruini: posso occuparmi dei miei compiti e delle funzioni riservate all’assessore all’istruzione pur avendo alcuni dubbi in merito alle scelte compiute dal governo ed anche addirittura non condividendole.

Post Savigni:… C ‘è da chiedersi se ignora le evidenze scientifiche….

Risposta Ruini: TERZA FALSITA’ – le evidenze scientifiche riguardo al virus Covid ed alle motivazioni scientifiche sulla base delle quali il PDC Conte ha deciso il lockdown dell’intero paese NON SONO AL MOMENTO DISPONIBILI per nessun cittadino Italiano in quanto è notizia di questi giorni che i verbali di tutte le riunioni che si sono svolte tra il Governo ed il CTS (comitato tecnico scientifico) sono stati SECRETATI.

Nonostante questo 3 avvocati della Fondazione Einaudi hanno fatto ricorso al TAR ed hanno ottenuto con una sentenza la desecretazione di tali verbali. Il Governo Italiano ha fatto ricorso al Consiglio di Stato ed ha ottenuto una sospensione della esecutività della sentenza fino al prossimo 10 settembre.

Post Savigni:… di cui purtroppo anche i dati provenienti dall’estero sono una terribile conferma ; c’è da chiedersi se ignora che anche dentro la sua maggioranza ci sono stati lutti e sofferenze; c’è da chiedersi se non ha mai parlato con uno dei tanti medici, anche sassolesi, che hanno toccato con mano la malattia…

Risposta Ruini: ho parlato con vari medici sassolesi e di altre città e voglio far presente che sulla questione del virus Covid e su come è stato affrontato in Italia ci sono vari medici, professori universitari, scienziati, che hanno opinioni totalmente differenti tra loro e che spero con il tempo saranno chiarite a tutto vantaggio della verità che potrà emergere anche dal dibattito e confronto tra opinioni appunto differenti.

Ultima notizia in merito, è che ieri a Berlino in Germania migliaia di persone sono scese in piazza per protestare contro la narrativa del Covid fatta dal governo tedesco e contro le misure adottate e faccio presente che in Germania non è in vigore lo stato di emergenza in questo momento.

Post Savigni: c’è da chiedersi come è possibile che sia assessore all’istruzione un esponente delle teorie complottiste e antiscientifiche

Risposta Ruini: non si tratta di opinioni complottiste e antiscientifiche ma solo di legittimi dubbi ed opinioni diverse da quelle di altri, ripeto sostenute da personalità del campo medico molto rinomati e con curriculum di tutto rispetto.

Ed in ogni caso a chi spetta definire con certezza se una teoria è antiscientifica o complottista??? In questo momento le teorie ufficiali e scientifiche come da Lei sostenute NON SONO NOTE al pubblico essendo stati secretati i verbali a sostegno del lockdown come scritto sopra.

Post Savigni: Quando la responsabilità della scuola è proprio quella di insegnare l’importanza del pensiero critico,

Risposta Ruini: il pensiero critico è proprio quello che io ho esercitato NON mancando di rispetto a nessuno e non andando in contrasto con quelli che sono i miei compiti e le mie funzioni di assessore che ho sempre esercitato e che continuerò a fare.

Post Savigni: il rispetto dei dati, il valore della ricerca. Inoltre: se la pandemia non esiste, come sostiene

Risposta Ruini: QUARTA FALSITA’ – Le chiedo per cortesia di indicarmi precisamente in quale punto del mio post ho scritto che la pandemia non esiste, ho avuto un figlio positivo al tampone che si è fatto tutta la quarantena non vedo come potrei sostenere che il Covid non esiste,

Post Savigni: perchè la sua #giunta il giorno 28 luglio (!!) ha stabilito che “In occasione della pandemia Covid-19 e a seguito delle misure urgenti adottate per il suo contenimento, è emerso che in casi di necessità è utile poter fare ricorso alla modalità “a distanza” o “in videoconferenza” anche per i lavori della Giunta? Allora il covid c’è o non c’è? Chiediamo per gli amici

Risposta Ruini: ripeto: NON HO MAI DETTO O SCRITTO DA NESSUNA PARTE CHE IL COVID NON ESISTE, CONTROLLI MEGLIO IL MIO POST.

IN OGNI CASO, PORTO ALLA SUA ATTENZIONE NUOVAMENTE UN CONCETTO GENERALE: IL FATTO DI NON ESSERE D’ACCORDO SU UNA COSA O UN PRINCIPIO, NON MI POTREBBE IN ALCUN MODO FAR ASTENERE DA QUELLI CHE SONO I MIEI DOVERI ISTITUZIONALI DERIVANTI DALLA MIA CARICA E DI SEGUIRE LE INDICAZIONI PROVENIENTI DALLA MAGGIORANZA DELLA GIUNTA O DAL GOVERNO CENTRALE ANCHE SE CONTRARIE ALLE MIE PERSONALI CONVINZIONI.

QUESTO, MI SI PERMETTA, CREDO SIA UNA PROVA DI ONESTA’ INTELLETTUALE E DI PROFESSIONALITA’ CHE TUTTI GLI AMMINISTRATORI DELLA COSA PUBBLICA DEVONO AVERE.

Ultima ed UNICA annotazione di carattere soggettivo e personale: Le avevo fatto presente più volte, anche in pubblico in Consiglio Comunale, di essere disponibile al dialogo, a sue osservazioni, consigli e o raccomandazioni relativamente al mio ruolo di assessore all’istruzione, da Lei ricoperto nella passata legislatura.

Non ho mai ricevuto alcuna proposta – consiglio o indicazione da parte Sua ma solo messaggi pubblici tramite post caricati su Facebook, come quello di in oggetto, fatti al solo fine di volermi screditare.

Ripeto di nuovo pubblicamente di essere disponibile a valutare ed accettare sue proposte e considerazioni che possano essere di pubblica utilità per la comunità scolastica, non essendo interessato a scontri personali che non arricchiscono e non sono di utilità per nessuno.

Ultima osservazione per chi legge e commenta i post precedenti e vari rilink e condivisioni: accetto tutte le critiche ed i commenti vari.

Gli insulti che sfociano nella diffamazione no, saranno perseguiti per via legale, sia civile che penale, come è già stato fatto nei giorni scorsi per 2 commenti gravemente offensivi nei miei confronti scritti a seguito del post della Consigliera Savigni.

 



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013