Mite nelle temperature e piovoso il mese di giugno




“In giugno, in bene o in male, c’è sempre un temporale”, questo proverbio riepiloga il bilancio meteo del mese di giugno, curato dall’Osservatorio Geofisico di Unimore. Giugno ha visto la presenza di numerosi fenomeni temporaleschi, specialmente nella prima quindicina di giorni.

Nel dettaglio la situazione meteorologica del mese appena trascorso, la stazione storica di Piazza Roma a Modena ha misurato una temperatura media mensile di giugno pari a 23.4°C, con una anomalia positiva di 0.9°C rispetto alla media della serie calcolata sugli anni 1981 – 2010. Nonostante questo per trovare un giugno altrettanto “fresco” si deve andare indietro al giugno 2013 che ha presentato la medesima temperatura media del giugno 2020. Grazie probabilmente alla prima quindicina con temperature più miti, giugno 2020 si attesta al 22esimo nella classifica dei mesi di giugno più caldi dal 1860 ad oggi. Il trend di aumento delle temperature medie, già visto in aprile e maggio, prosegue così anche con il mese di giugno.

Le temperature, rilevate in Piazza Roma a Modena, hanno oscillato tra un minimo di 15°C e un massimo di 34.1°C, valori non particolarmente anomali rispetto alla serie storica che vede la temperatura minima assoluta di giugno pari a 6.1°C nel 1873 e la temperatura massima assoluta pari a 38.2 nel giugno 2019. Le misurazioni effettuate a Modena Campus e a Reggio Emilia sono in linea con quanto rilevato a Modena città; le temperature medie mensili sono risultate rispettivamente pari a 22.1°C e 22.7°C. In particolare a Modena Campus le temperature hanno oscillato tra gli 11.3°C e i 34.2°C, mentre a Reggio Emilia tra gli 11.6°C e i 35.2°C.

Il mese di giugno 2020 si può dividere meteorologicamente in due: le prime due decadi hanno registrato temperature più miti, anche al di sotto (seppure di poco) della media, mentre l’ultima decade è risultata nettamente più calda della climatologia, così da riportare le temperature sopra la media mensile.

Il giorno più caldo è risultato il 29 giugno con una temperatura media misurata in Piazza Roma pari a 34.1°C, a Modena Campus pari a 34.2°C e a Reggio Emilia pari a 35.2°C. Il caldo di fine mese dello scorso anno fu molto più intenso con i 38.2°C registrati il 28 giugno 2019 che ha guadagnato il primo posto come giornata di giugno più calda di sempre.

Per quanto riguarda le precipitazioni giugno 2020 è risultato un mese piovoso, ma non così tanto da spodestare i mesi passati. A giugno 2020 sono caduti 120.6 mm di precipitazioni, un valore doppio rispetto alla media 1981-2010 che è di 60.1 mm. Nel 2008 si erano registrate piogge ben più abbondanti con 151.3 mm caduti. Il giorno più piovoso è stato il 13 giugno con 39.7 mm e finora risulta il giorno più piovoso dell’anno 2020. Precipitazioni abbondanti anche al Modena campus con 169,7mm, mentre un valore molto inferiore si registra a Reggio Emilia, dove sono caduti 82.3 mm di pioggia.

Con giugno termina anche il primo semestre del 2020, secondo i dati dell’Osservatorio Geofisico di Piazza Roma. La temperatura media dal 1 gennaio al 30 giugno 2020 risulta di 14.3°C, valore che rende il primo semestre dell’anno come terzo più caldo della serie storica, sul podio si trova la prima metà anno del 2014, con 14.6°C e il 2007, con 14.9°C.

Le precipitazioni, grazie al piovoso giugno, vedono un parziale colmamento del deficit pluviometrico, nei primi sei mesi sono caduti in tutto 219.3 mm, con un deficit del 27% rispetto alla climatologia 1981-2010 (297.5 mm). Da sottolineare che nei primi 15 giorni di giugno 2020 è piovuto più dei 5 mesi precedenti, da gennaio a maggio.

“Se da un lato, rispetto ai veramente siccitosi primi 5 mesi dell’anno, si è parzialmente compensato il deficit pluviometrico del 2020, – affermano Sofia Costanzini, Francesca Despini e Luca Lombroso dell’Osservatorio Geofisico di Unimore, l’anomalia pluviometrica riscontrata nel 2020 ha comportato conseguenze significative dal punto di vista ambientale, ad esempio per il mancato dilavamento atmosferico degli inquinanti e il ristagno di essi nei mesi invernali”.

Lo sguardo finale è ai dati ricevuti dalla riserva Karen Mogensen presso la Stazione sperimentale meteoclimatica e biologica Italia Costa Rica. La temperatura media del mese di giugno è risultata di 26.2°C e le piogge ammontano a 217.2 mm. Giugno, in quella zona, è il mese in cui si entra in piena stagione delle piogge, ma il dato del 2020 risulta inferiore alle attese, pari a circa la metà del valore che si attenderebbe dalle analisi climatologiche di quella zona.



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013