Era diventato il terrore dei commercianti di Vignola, adesso si trova ristretto presso la Casa Circondariale di Modena




In mattinata i Carabinieri della Tenenza di Vignola, al termine di una prolungata attività d’indagine, su ordinanza di custodia cautelare emessa dal G.I.P. del Tribunale di Modena, hanno tratto in arresto un 35enne italiano, residente nella provincia di Modena, già noto alle Forze dell’Ordine, ritenuto l’autore di numerosi furti commessi a Vignola nei mesi di agosto e settembre 2019, in danno di tabaccherie, ristoranti, bar e farmacie.

Sono nove in particolare i furti su cui si sono concentrate le indagini, tutti commessi con la tecnica della “spaccata”, cioè infrangendo le vetrine lanciando tombini e griglie metalliche, e durante i quali il ladro aveva portato via il denaro trovato all’interno delle casse, sigarette, telefoni cellulari e quanto altro di facile presa.

Fondamentali per l’indagine sono stati i sopralluoghi effettuati dai carabinieri della locale Tenenza e le risultanze dei successivi accertamenti tecnici di laboratorio eseguiti dai carabinieri del R.I.S. di Parma. L’analisi e la comparazione delle tracce biologiche, delle impronte papillari e delle calzature lasciate dall’autore sul luogo dei furti hanno poi consentito ai Carabinieri di Vignola di identificare con certezza l’autore ed a denunciarlo alla Procura della Repubblica di Modena, con conseguente emissione della misura restrittiva che è stata eseguita.

 



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013