“Nello stabilimento Ferrari di Maranello si stanno svolgendo oggi le prime assemblee sindacali organizzate in presenza, dalla Fiom-Cgil di Modena per discutere sulle questioni legate all’organizzazione del lavoro a seguito della riapertura”. Lo rende noto la stessa Fiom/Cgil di Modena.

“La partecipazione di centinaia di lavoratori su quattro turni di assemblee si sta svolgendo nel pieno rispetto del distanziamento sociale. Le lavoratrici ed i lavoratori della Ferrari hanno dato una lezione di democrazia e partecipazione ai politici che il 2 giugno hanno manifestato senza alcun riguardo per lo stato di emergenza nazionale. Li invitiamo ad imparare dagli operai e dalla democrazia agita attraverso la partecipazione nei luoghi di lavoro. Non solo la politica, ma anche Ferrari impari ad ascoltare la voce dei lavoratori e torni a fare discussioni che non escludano la Fiom-Cgil”.

“La Fiom-Cgil con le assemblee in Ferrari riparte dal confronto diretto con operai ed impiegati. La democrazia sindacale ed il confronto sono l’unica strada percorribile. Ripristinare le assemblee sindacali nelle grandi realtà industriali e nelle piccole e medie aziende del nostro territorio è il miglior segno di ripresa che possa avvenire dai luoghi di lavoro” – conclude Fiom/Cgil.

 

 

 



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013