I Carabinieri del Nucleo Radiomobile del Comando Provinciale di Bologna hanno arrestato A.S., quarantaquattrenne bolognese per tentata violenza sessuale e lesioni personali aggravate. E’ successo lunedì 1 giugno intorno alle 1:30, quando la Centrale Operativa del Comando Provinciale Carabinieri di Bologna è stata informata che in zona Fiera c’era una donna sull’asfalto che stava urlando e chiedendo aiuto. Appresa la notizia, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile del Comando Provinciale di Bologna si sono messi alla ricerca della donna, rintracciandola poco dopo in viale Europa.

Alla vista dei militari, la richiedente, trentaduenne marocchina, visibilmente sotto shock e col volto ricoperto di sangue, riferiva di essere fuggita dall’auto dell’ex compagno che l’aveva presa a bastonate perché si era rifiutata di avere un rapporto sessuale. Un fatto analogo era successo a marzo, quando il quarantaquattrenne, ex pugile professionista, le aveva fratturato il setto nasale con un pugno in faccia, al culmine di un’altra lite, in quell’occasione scaturita da un raptus di gelosia. La trentaduenne è stata trasportata d’urgenza al Pronto Soccorso dell’Ospedale Maggiore, dove è stata medicata alla testa a seguito di trauma cranico e dimessa con una prognosi di dieci giorni. Individuato dai Carabinieri, il quarantaquattrenne, gravato da precedenti di polizia, è stato arrestato e tradotto in carcere a disposizione dell’Autorità giudiziaria.



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013