Musei di Nonantola pronti alla riapertura




Dopo il lungo stop dovuto all’emergenza sanitaria, i Musei di Nonantola sono pronti a riaprire seguendo le norme di sicurezza in atto.

Da giovedì 28 maggio il Museo Benedettino e Diocesano d’arte sacra, all’interno del Palazzo Abbaziale di Nonantola, riprende la propria apertura al pubblico con attenzioni particolari imposte dall’attuale emergenza sanitaria. La visita è consigliata su prenotazione, in quanto l’accesso alle sale espositive avviene a numero ridotto. La Direzione – basandosi sulle linee guida del Ministero Beni Culturali e attenendosi alle disposizioni delle autorità competenti – ha adottato tutte le misure necessarie a garantire la salute di operatori e visitatori, assicurando al contempo la tutela delle opere d’arte esposte: sarà obbligatorio l’uso di mascherine e il distanziamento all’interno degli ambienti di almeno 1,5 metri tra le persone.

“Si potrà accedere – spiega Jacopo Ferrari, curatore del Museo – in numero limitato di visitatori, calcolato in 20 persone per volta, suddivisi negli spazi di visita attraverso le varie sale. Inoltre i visitatori riceveranno indicazioni utili, all’ingresso e all’interno del complesso museale, trovando in questo modo percorsi ben individuati per l’accesso in tutta sicurezza. Da domenica 31 maggio su prenotazione, a partire dalle 15 e per tutte le domeniche, riprenderà anche il consueto appuntamento con le visite guidate all’Abbazia e al Museo per gruppi di massimo 10 persone”.

 

Museo Benedettino e Diocesano d’arte sacra: orari validi fino al 28 giugno

Giovedì dalle 9 alle 12.30; venerdì, sabato, domenica e festivi dalle 9 alle 12.30 e dalle 14 alle 18. Per il ponte del 2 giugno il museo sarà aperto lunedì 1 e martedì 2 dalle 9 alle 12.30 e dalle 14 alle 18. Altri giorni e orari sono possibili solo per gruppi di almeno 4 persone scrivendo all’indirizzo museo@abbazianonantola.it o chiamando il numero 059-549025.

 

Sabato 30 maggio riapre al pubblico il Museo di Nonantola

Il museo, che racconta la storia di Nonantola dall’epoca contemporanea all’età del Bronzo, è collocato all’interno della suggestiva Torre dei Bolognesi, costruita nel XIV secolo quando Nonantola passò sotto il dominio bolognese. Di grande interesse sono la mostra “I ragazzi ebrei di Villa Emma a Nonantola: 1942-43”, esposta al piano terra del museo, e la sezione dedicata al medioevo con gli approfondimenti sugli scavi archeologici eseguiti nel giardino dell’abbazia di S. Silvestro, nei pressi delle due torri e in piazza Liberazione.

“Sabato 30 maggio ripartiamo e saremo aperti anche nella festività del 2 giugno – spiega Chiara Ansaloni Curatrice del Museo di Nonantola. Per accedere sarà obbligatorio l’utilizzo di mascherina e guanti. Inoltre saranno disponibili su ogni piano gel disinfettanti per le mani. L’ingresso sarà contingentato e con l’obbligo di mantenere la distanza di sicurezza, mentre verrà consentita la visita senza distanziamento per le famiglie”.

 

Orari e informazioni

Apertura ad ingresso gratuito sabato, domenica e festivi dalle 9.30-12.30 e dalle 15.30-18.30 (quindi sarà aperto anche martedì 2 giugno).

Per informazioni è possibile contattare il numero 366/4340703 durante gli orari di apertura del museo oppure telefonare allo 059/896656 (il numero è attivo tutte le mattine dalle 8.30 alle 13.00 e il martedì e giovedì pomeriggio dalle 14.30 alle 17.00) oppure scrivere alla mail: museo@comune.nonantola.mo.it

 

Visite guidate a cura del Museo di Nonantola

Domenica 7 e 21 giugno sono previste due visite guidate all’aperto su prenotazione.

Domenica 7 giugno alle ore 17.00: “Il borgo di Nonantola dal Medioevo ad oggi” sulle tracce delle mura trecentesche. Un precorso alla scoperta delle mura e dei principali monumenti medievali ancora presenti nel centro storico del paese.

Domenica 21 giugno alle 17.00, in occasione delle Giornate Europee dell’Archeologia 2020 “Nonantola Sotto-Sopra. Alla scoperta degli scavi eseguiti nel borgo in compagnia di un’archeologa”. Una visita che ripercorrerà i luoghi indagati dagli scavi archeologici eseguiti dall’Università Ca’ Foscari di Venezia dal 2001 al 2015 nel centro storico di Nonantola.

Prenotazione obbligatoria telefonando allo 059/896656 (il numero è attivo tutte le mattine dalle 8.30 alle 13.00 e il martedì e giovedì pomeriggio dalle 14.30 alle 17.00) oppure scrivendo alla mail: museo@comune.nonantola.mo.it



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013