Prima litiga con il padre e poi gli danneggia il rimorchio: denunciato a Rubiera




Prima la discussione accesa con il padre poi la vendetta per dispetto nei confronti del coniuge al quale ha danneggiato il rimorchio dandogli fuoco. Una ricostruzione quella operata dai carabinieri di Rubiera che hanno condotto le indagini in conseguenza della quale i militari hanno denunciato alla Procura della Repubblica presso il tribunale di Reggio Emilia un 30enne residente nel comprensorio ceramico reggiano. Lo stesso diretto interessato convocato in caserma dai Carabinieri messo davanti alle evidenze delle risultanze investigative avrebbe ammesso le sue responsabilità giustificando il grave episodio con la volontà di voler fare un dispetto al padre “colpevole” di non comprenderlo e per questo responsabile delle controversie tra i due.

Prima della ritorsione la discussione tra padre e figlio che ha visto i carabinieri di Rubiera intervenire per sedare gli animi e riportare i due alla calma. Un intervento non semplice per i militari che anche durante la loro presenza hanno assistito alla lite nel corso della quale il figlio minacciava di bruciare l’auto al padre. Dopo un’ora dal primo intervento, i carabinieri sono nuovamente intervenuti unitamente ai vigili del fuoco per l’incendio del rimorchio di un camion di proprietà del padre dell’odierno indagato. Le indagini avviate dai militari di Rubiera hanno quindi consentito di raccogliere a carico del 30enne incontrovertibili elementi di responsabilità in ordine alla paternità dei fatti, circostanza per cui veniva denunciato alla Procura reggiana per il reato di danneggiamento seguito da incendio.

 



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013