Da Avis, Lions e Leo club importanti contributi all’impegno dei sanitari per l’emergenza Covid-19




Avis Provinciale di Reggio Emilia ODV e le 38 sezioni Avis Comunali ed Equiparate della provincia di Reggio Emilia hanno deciso di proseguire il loro quotidiano impegno, a fianco delle Istituzioni sanitarie reggiane, con una donazione di 30.000 euro all’AUSL-IRCCS di Reggio Emilia da destinare all’acquisto di tecnologia, strumentazione e dispositivi di protezione per l’emergenza assistenziale determinata dall’epidemia Covid-19.

Avis intende, in tal modo modo, sostenere i professionisti della sanità reggiana ringraziandoli per il loro fondamentale operato in questo momento di particolare criticità. È riconoscente, inoltre, nei confronti del loro costante contributo all’attività di raccolta sangue nei centri ospedalieri e associativi. L’attività è proseguita anche in questo periodo difficile, grazie ai donatori e ai tanti cittadini reggiani che hanno risposto numerosi agli appelli alla donazione promossi dalla stessa Avis e dalle istituzioni sanitarie.

“In questa situazione di eccezionale complessità nella quale è richiesto un forte impegno collettivo” ha dichiarato il Direttore generale dell’AULS IRCCS di Reggio Emilia Fausto Nicolini “Ringraziamo Avis che ha ritenuto oltremodo importante riconoscere il valore della sanità pubblica e contribuisce a diffondere i propri valori associativi di solidarietà, gratuità, partecipazione sociale e civile e tutela del diritto alla salute”.

Anche i Lions e Leo Club si sono mobilitati per raccogliere risorse da destinare alle strutture ospedaliere impegnate in prima linea nell’emergenza Covid-19.

In particolare, l’esito della raccolta promossa da 11 Club Lions e 2 Leo della nostra provincia ha permesso di donare all’Azienda USL IRCCS di Reggio Emilia una somma cospicua e preziose apparecchiature che integrano le attuali dotazioni degli ospedali reggiani.

All’ospedale di Scandiano sono stati destinati 3 respiratori polmonari, offerti da uno dei soci, all’ospedale di Guastalla una centralina per il monitoraggio dei parametri vitali dei pazienti che affrontano la malattia, all’ospedale di Reggio Emilia un analizzatore per i tamponi che rilevano la presenza del virus Covid-19.

Nel ringraziare i donatori, anche da parte dei professionisti, il Direttore generale Fausto Nicolini ha dichiarato “Siamo particolarmente grati ai Club Lions e Leo del nostro territorio per il supporto che hanno voluto darci in questa fase complessa dal punto di vista assistenziale. La loro vicinanza ci incoraggia e ci supporta oltre che materialmente anche moralmente e dal punto di vista motivazionale per tutti i nostri operatori”.

 



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013