Riuscita l’operazione di trapianto di uno dei quattro bagolari della rotatoria di via Wagner a Reggio




È stato ripiantumato oggi nell’adiacente parco del Diamante uno dei quattro bagolari che insistono sull’area dove è in corso di realizzazione la rotatoria con via Wagner. La pianta è stata espiantata e poi ricollocata con successo nella vicina area verde, grazie a un’articolata e delicata operazione coordinata dall’agronomo Giovanni Morelli.

“Si tratta di Celtis Australis sani, bellissimi e maestosi, di oltre cinquant’anni, che abbiamo cercato di preservare il più possibile – dice l’assessore comunale all’Ambiente e alla mobilità Carlotta Bonvicini – Credo siamo alle soglie di una nuova epoca per questo Paese e questa città, in cui l’attenzione, la cura e il rispetto per l’ambiente naturale arriverà a eguagliare quella che abbiamo sempre avuto per la storia, l’architettura e l’arte. Il gesto di oggi è simbolico ma per me molto importante, perché ci dà l’evidenza di come oggi abbiamo la necessità di ricominciare a progettare l’ambiente urbano tenendo conto anche della natura che lo abita.”

Non è stato invece possibile eseguire la stessa operazione con l’altro albero che insiste sulla stessa area di cantiere, così come era stato previsto. Nel corso degli scavi è infatti emerso che le radici della pianta sono prossime a un grosso cavo della corrente elettrica collegato alla centrale di via Gorizia. Intervenire avrebbe quindi comportato un rischio elevato per gli operai e al contempo compromesso la fornitura della corrente a una grossa parte della città, compresa l’area ospedaliera. Si è quindi deciso di rimuovere l’albero e di compensare la sua mancanza tramite la posa di tre alberi adulti al parco del Diamante.

“Abbiamo tentato ogni strada anche per il secondo bagolaro ma sarebbe stato davvero troppo pericoloso, per gli operai e per la città, e siamo consapevoli che in questo momento esistono priorità che tutti noi abbiamo il dovere di considerare in ogni decisione che prendiamo, dalle più piccole alle più grandi” aggiunge l’assessore Bonvicini.

Gli ultimi due bagolari dei quattro dell’intersezione rimarranno invece dove sono oggi, all’interno della rotonda. La rotatoria tra via Gorizia e via Wagner, un intervento a lungo atteso dai residenti della zona, permetterà la messa in sicurezza e la moderazione del traffico su una delle primarie direttrici di collegamento tra il centro urbano e l’area ovest.