Fino al 25 marzo a Carpi chiusura di parchi, giardini e cimiteri comunali




Cimiteri chiusi a visite e a manutenzione privata, parchi e giardini pubblici interdetti, panchine limitate a una persona per volta: sono i provvedimenti, validi fino al 25 marzo, contenuti nell’ordinanza emessa oggi dal Sindaco di Carpi in aggiunta a tutte le prescrizioni già vigenti.

La chiusura dei cimiteri comunali non riguarda i servizi funerari (trasporto, ricevimento, inumazione, tumulazione): è inoltre consentito l’estremo saluto da parte dei familiari, ma in forma strettamente privata; sono invece sospese tutte le attività di manutenzione cimiteriale a opera di privati, mentre sono consentite quelle eseguite dal concessionario.

Oltre alla chiusura di parchi e giardini pubblici l’ordinanza odierna prevede di limitare l’utilizzo delle panchine, ovunque si trovino, a una sola persona per volta.

L’ordinanza sarà valida fino a mercoledì 25 marzo compreso.

Sul fronte interno all’Amministrazione comunale, molti dipendenti hanno iniziato o stanno per iniziare il “tele-lavoro”, ossia prestare servizio da remoto anziché recarsi in ufficio.

Per tutti gli uffici aperti al pubblico, è già vigente da qualche giorno l’accesso solo su prenotazione, da effettuare via e-mail o per telefono.