Le tira le orecchie poi la schiaffeggia perché chiama i carabinieri: uomo denunciato nel reggiano




I carabinieri sono intervenuti presso un’abitazione per ricomporre l’accesa lite tra due coniugi. Tutto sembrava riportato alla calma senonché, quando i militari di Rubiera al termine dell’intervento si sono allontanati, il marito è andato in escandescenza usando violenza sulla moglie colpita con uno schiaffo. Per questo motivo i carabinieri che hanno curato l’intervento raccogliendo la successiva testimonianza della donna, hanno denunciato il marito, un 45enne libero professionista residente nel reggiano, con l’accusa di lesioni personali. L’uomo, a seguito del provvedimento, si è allontanato dal domicilio familiare. La moglie, un impiegata 44enne, ricorsa alle cure mediche presso il competente nosocomio, è stata dimessa con una prognosi di 5 giorni per le lesioni riportate.

Una vicenda che si è sviluppata in due step. Il primo nel pomeriggio del 28 febbraio quando al culmine di una lite l’uomo, dopo aver offeso la moglie la prendeva per le orecchie cercando di alzarla con forza da terra. L’intervento della figlia della coppia presente all’acceso litigio, di fatto faceva desistere l’uomo dal proseguire la condotta, con i carabinieri di Rubiera che, su input del 112 allertato dalla donna, intervenivano sul posto. Ricomposto il litigio e portato l’uomo a miti consigli, i carabinieri riprendevano il servizio. A questo punto si sviluppava il secondo step con l’uomo che teneva un atteggiamento aggressivo nei confronti ella donna “colpevole” di aver chiamato i carabinieri. Durante la lite dava uno schiaffo alla moglie che quindi usciva di casa chiamando nuovamente i carabinieri. Assicurati i soccorsi alla 44enne, i militari raccoglievano la denuncia avviando gli accertamenti in conseguenza dei quali il marito, nel frattempo allontanatosi dal domicilio familiare, veniva denunciato per lesioni. Sono ora in corso le indagini per verificare se nel passato, come pare emergere, vi siano state altre condotte maltrattanti, circostanza e questa che aggraverebbe la posizione dell’uomo in ordine al reato di maltrattamenti i famiglia.

 



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013