Sassuolo Futura sull’OdG a firma Capezzera (FI): “Un’occasione persa per valorizzare la Democrazia”




“Nel corso del Consiglio Comunale di Sassuolo del 24 febbraio 2020, è stata approvata la proposta del Consigliere Capezzera (FI) che aveva come oggetto: “Il Parlamento modifichi la legge per revocare l’onorificenza di Cavaliere della Repubblica a Josip Broz Tito”.

Dopo aver letto la proposta dell’ordine del giorno, riteniamo che la questione non riguardi strettamente il Consiglio Comunale, che ha come vocazione quella di occuparsi del territorio, soprattutto a pochi mesi dall’insediamento di un’Amministrazione che tanto ha dato battaglia sui problemi di Sassuolo. Riteniamo che le forze di Maggioranza possano e debbano demandare ad altri enti, avendo in Parlamento un buon numero di rappresentanti che possono occuparsi di questo argomento.

Non ci sembra di stringente necessità la richiesta di modificare la legge dello Stato per ritirare le onorificenze ai defunti e abbiamo l’impressione che si voglia ridurla solo ad una questione di bandiera, più che al reale desiderio di ridare dignità alle vittime istriane e dalmate.

Le Foibe, l’Olocausto e le altre barbarie ad opera di dittatori sono da condannare sempre. Le vittime di quegli orrori sono da ricordare e onorare perché testimonianza importante di quello che è in grado di compiere la mano dell’uomo.

Così come la recente storia ci porta a ricordare la morte di Giulio Regeni, vittima italiana di una dittatura.

Perché, invece, la Maggioranza è categoricamente contraria al semplice gesto di esporre uno striscione che richiede informazioni e indagini, con una parola che dovrebbe unirci tutti: verità?

Per questo, pur restando convinti che non spetti al nostro Consiglio Comunale procedere in tal senso, auspicavamo almeno una lettura più ampia dell’ODG proposto dal consigliere Capezzera. Proprio perché le dittature sono da condannare al di là dei simboli e dei colori.

Per questa nostra convinzione siamo rimasti stupiti del categorico “no” seguito alla proposta di emendamento a firma PD, un emendamento volto ad ampliare la proposta dell’ODG per ricordare gli orrori commessi da tutte le dittature e che proponeva di includere anche la revoca delle decorazioni a Benito Mussolini, tuttora Cavaliere di Gran Croce.

Crediamo che si sia persa un’importante occasione per procedere insieme, Maggioranza e Opposizione, sulla strada della valorizzazione dei principi fondamentali della Democrazia. Una vera opportunità persa”.

(nell’immagine il consigliere di Sassuolo Futura Tommaso Barbieri)