Giornate tesseramento 2020 ANPI Sassuolo, banchetto in Piazza Garibaldi




ANPI Nazionale ha indetto per il mese di febbraio le consuete Giornate del Tesseramento che  a Sassuolo si terranno sabato mattina 29 febbraio e domenica mattina 1 marzo in Piazza Garibaldi dalle 9.30 alle 12:00, con l’allestimento di un banchetto. Un appuntamento importante che consente ogni volta di incontrare tante cittadine e cittadini e dunque di diffondere il nostro operato e i nostri valori anche al fine di realizzare nuove iscrizioni.

Il compito che l’ANPI, coscienza critica della società, sta svolgendo, consiste nel richiamo ai valori della Resistenza e agli ideali sanciti dalla Costituzione repubblicana, ai quali va restituito il primato nella vita politica e sociale. Sono i principi di una democrazia fondata sulla partecipazione, sulla divisione dei poteri, sul rispetto della persona umana, sulla solidarietà.

L’ANPI comunale di Sassuolo si prefigge di promuovere, soprattutto nei confronti delle giovani generazioni, iniziative di carattere culturale e storico sui temi della Memoria, dell’antifascismo, della Resistenza italiana ed europea, della pace e della difesa dei diritti universali dell’uomo.

 

6 GIUGNO 1944: NASCE L’ANPI

L’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia è stata costituita il 6 giugno 1944 a Roma, per decisione del Comitato di Liberazione Nazionale, quando l’Italia Centro settentrionale era ancora sotto l’occupazione nazifascista. Il 5 aprile 1945, con decreto luogotenenziale l’ANPI viene riconosciuta Ente morale. A partire dal 2006, l’ANPI si è poi arricchita della presenza e partecipazione di molti antifascisti che si riconoscevano nelle sue finalità statutarie e di tantissimi giovani.

L’ANPI sin dalla sua costituzione non è mai stata considerata un’Associazione di reduci; l’impegno dei partigiani non fu solo quello di battere i nazifascisti con le armi, ma di contribuire a costruire una società fondata sulla giustizia, sulla pace e sulla libertà. L’ANPI si è sempre impegnata a fondo per un progressivo e sempre più marcato radicamento della democrazia e ha sempre, insistentemente posto, al centro della sua iniziativa politica, il tema, oggi attualissimo, della moralità nella vita pubblica.

L’ANPI, fedele al suo patrimonio ideale, è sempre stata presente e si è rivelata elemento trainante in tanti momenti critici che si sono susseguiti nel dopoguerra. Dallo slancio del 1960 per sconfiggere i rischi di grave involuzione della vita politica italiana, alle mobilitazioni per contrastare la strategia della tensione, il neofascismo, il terrorismo, che hanno seriamente minacciato le istituzioni democratiche nate dalla Resistenza.

Né va dimenticato l’impegno internazionalista, anticolonialista e pacifista dell’ANPI: Spagna, Algeria, Cile, Grecia, Vietnam, Kosovo, Iraq, Afghanistan e tanti altri delicati scenari, hanno visto l’ANPI presente e attiva.