Risse e schiamazzi notturni davanti a un bar di Calderara, chiusura anticipata del locale




Chiusura anticipata tutte le sere per motivi di ordine pubblico e a tutela dell’incolumità dei cittadini e della civile convivenza. È quanto stabilisce un’ordinanza del Sindaco di Calderara di Reno Giampiero Falzone, emessa nei confronti di un bar del centro oggetto di una lunga serie di segnalazioni da parte dei residenti nella zona. Il locale, il “Bar Rosso Blu” di via Matteotti, per effetto del provvedimento dovrà chiudere, per due mesi, prima dell’orario consueto: alle 23 dal lunedì al venerdì e la domenica, alle 24 il sabato, mentre fino ad oggi l’orario, secondo i residenti sempre disatteso, prevedeva la chiusura tutti i giorni alle 24, il venerdì all’una e il sabato alle 2. Trascorsi i due mesi dall’uscita dell’ordinanza, firmata dal primo cittadino ieri 13 febbraio, l’Amministrazione valuterà quali decisioni prendere nel caso la situazione non cambiasse.

“Ho senza esitazione adottato questo provvedimento cautelare, contingibile ed urgente – dice il primo cittadino – in seguito al ricevimento di numerose segnalazioni da parte dei cittadini. La tutela della quiete pubblica, della civile convivenza e dell’interesse per la qualità urbana sono per l’Amministrazione delle priorità: le situazioni di degrado che ci sono state segnalate nulla hanno a che vedere con la vivibilità urbana che noi abbiamo come obiettivo e che cerchiamo quotidianamente di garantire ai calderaresi”.

Come spiega l’ordinanza, “i residenti hanno segnalato problematiche di disturbo alla quiete pubblica e degrado urbano, dovuto alle violazioni delle normali regole di convivenza civile da parte dei gestori e dei frequentatori del locale”. In particolare, prosegue il documento, “le segnalazioni riguardano particolare gli schiamazzi, le urla, le risse avvenute anche nel cuore della notte”. Di qui il provvedimento, motivato anche dal fatto che “i controlli effettuati dalla Polizia locale e dai Carabinieri hanno confermato l’esistenza di problematiche di sicurezza urbana”. Nel caso la chiusura anticipata non portasse il risultato auspicato dall’Amministrazione, il sindaco potrebbe procedere all’emissione di misure più pesanti, fino alla chiusura del locale.



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013