Crescere in natura con i carabinieri. Progetto “Neve e Natura”: studenti in visita all’Appennino reggiano




Il Parco Nazionale dell’Appennino Tosco – Emiliano, in collaborazione con le imprese turistiche e le professionalità presenti sul territorio quali quelle dei Carabinieri Forestali, promuove e finanzia per l’anno scolastico il progetto Neve Natura e Cultura d’Appennino.

Si tratta di stage bianco verdi, rivolti a studenti delle scuole di ogni ordine e grado, modulati sulla base delle diverse esigenze e declinati in base alle età degli studenti al fine di consolidare l’esperienza degli anni scorsi finalizzata all’istituzione di una Scuola permanente di Ambiente e di Montagna nel territorio del Parco. Il tema degli stage, denominati Neve e Natura, è l’esperienza diretta dell’ambiente dell’Alto Appennino nella stagione invernale attraverso:

  • la pratica diretta della neve e della natura senza impianti;
  • lo studio e l’apprendimento di elementi di geografia, geologia, meteorologia, ambiente, storia, economia e letteratura relativa all’Appennino, con docenti qualificati;
  • l’incontro e la conoscenza delle attività e comunità locali tramite visite guidate, serate tematiche presso imprese, gruppi e operatori culturali.

Fra le attività del reparto Parco Nazionale Appennino Tosco Emiliano dei Carabinieri, ha una certa importanza l’accompagnamento delle scuole nel parco da parte dei carabinieri forestali in servizio al Parco, ed è finalizzato alla fruizione degli ambienti del parco attraverso un turismo sostenibile e lento, che porta tanti ragazzi nel nostro Appennino. Nella sola giornata di ieri 11 febbraio le scuole che hanno aderito al progetto sono state l’Itis di Fiorenzuola d’Arda in provincia di Piacenza, che ha visitato il passo della Pradarena e le classi seconda A e B delle scuole elementari di Ligonchio e Collagna, che sono state al Monte Succiso.

 



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013