Le tendenze della ceramica italiana a Lione


A poche settimane da Maison & Objet, segue il secondo appuntamento dell’industria ceramica italiana con il mondo del progetto francese. L’incontro si terrà a Lione il 6 febbraio 2020 e mira a mettere in contatto le aziende ceramiche italiane con alcuni dei principali studi di architettura francesi inviatati a Lione in occasione della Cité Internationale de la Gastronomie.

Quattordici le aziende presenti (Altaeco, Casalgrande Padana, Ceramica Euro, Ceramica Sant’Agostino, Ceramiche Caesar, Ceramiche Refin, Cooperativa Ceramica d’Imola, Emilceramica, Eterno Ivica, Florim, Gigacer, Keope, Marazzi, Mipa) che parteciperanno all’iniziativa di networking promossa da Ceramics of Italy e organizzata da ICE-Agenzia in collaborazione con l’agenzia Thema per incontrare circa quaranta progettisti francesi con progetti in corso.

L’incontro avrà luogo presso il Loft4-40 e vedrà un susseguirsi di tematiche legate all’industria ceramica italiana, dalle nuove tendenze alla posa, dalla sostenibilità alla testimonianza diretta dell’arch. Alfonso Femia.

Una occasione unica che mira a combinare lo stile made in Italy, dalla piastrella al cibo, mettendo in evidenza le unicità dell’industria ceramica italiana, al servizio della progettazione grazie ad una infinita gamma di prodotti dagli stili più fantasiosi e dalle prestazioni più performanti, alle soluzioni tecniche ed alle applicazioni architettoniche più innovative, ad una affidabile assistenza al progettista.