Giulia Pigoni sulla Fondazione Teatro Carani


“Una grande notizia per la città, un grande gesto d’amore nei confronti di Sassuolo che non può che  rispondere con un  caloroso ringraziamento”. Con queste parole la neoeletta Consigliere Regionale Giulia Pigoni commenta la nascita della Fondazione Teatro Carani che avrà lo scopo di ultimare le operazioni di acquisto del teatro sassolese, ristrutturarlo e gestirlo per i prossimi nove anni dopo averlo donato al Comune di Sassuolo.

“La situazione del teatro ha sempre rappresentato un enorme groviglio di difficoltà. Ricordo ancora quella sera del 2014, quando il crollo del controsoffitto portò la Prefettura a chiedere un’ordinanza di inagibilità. Sin da subito fu chiaro che i problemi non sarebbero stati limitati alla sola sistemazione delle “tavelle”, ma ad una ristrutturazione radicale che il pubblico non poteva fare su un bene privato, se non a determinate condizioni.

Solamente l’intervento dei privati, avrebbe potuto sbloccare l’empasse, solamente il cuore di chi è innamorato di Sassuolo tanto da investire risorse personali in un bene di tutti poteva portare a riaprire un monumento alla nostra storia, prima ancora che un teatro. Grazie a tutti gli imprenditori che hanno deciso di unirsi per dare vita alla Fondazione Teatro Carani, grazie perché con un meraviglioso regalo stanno restituendo speranza ed entusiasmo a tutta la città. Sono certa – conclude Giulia Pigoni – che oltre al Comune di Sassuolo anche  la Regione Emilia Romagna sarà al loro fianco sin dal primo istante, e farò tutto quanto necessario affinchè questo sia garantito”.