Personale del Commissariato di Carpi ha eseguito nei confronti cittadino moldavo di 21 anni, la misura della custodia cautelare in carcere, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Modena, quale aggravamento della precedente misura degli arresti domiciliari in quanto responsabile del reato di evasione.

L’uomo si era reso responsabile in concorso con un 54enne italiano di una aggressione a scopo di rapina ai danni di un cittadino pakistano nel corso della notte tra il 3 e il 4 settembre 2019.

La vittima aveva invitato nella propria casa il 21enne per trascorrere la serata; una volta all’interno della abitazione i due avevano iniziato a litigare per futili motivi ed il moldavo aveva chiamato in aiuto il 54enne, che si trovava nelle immediate vicinanze. Insieme avevano aggredito il pakistano e gli avevano sottratto il telefono cellulare ed altri oggetti.

L’attività investigativa della Polizia di Stato, coordinata dalla locale Procura – come si ricorderà – aveva permesso di recuperare la refurtiva ed ulteriori elementi utili ai fini dell’indagine così da attribuire la paternità del reato al 54enne e al giovane moldavo.

L’indagato è stato rintracciato presso la propria abitazione e associato alla locale Casa Circondariale.



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013