Al Parco del Policlinico di Modena verranno messi a dimora 80 nuovi alberi




Nelle prossime settimane saranno piantati 80 nuovi alberi nel parco del Policlinico di Modena. Successivamente verranno abbattute 40 piante malate o coinvolte nei cantieri di rinnovamento. Alla fine della piantumazione, il Policlinico avrà un saldo “green” di +40 piante (pari al + 100%), si tratta di cercis siliquastrum a ceppaia, acer campestris, fraxinus ornus, celtis australis, fraxinus august. Raywood, quercus robur, prunus avium. A queste si aggiungeranno anche ulteriori 160 metri di siepi.

La messa a dimora inizierà entro la fine di gennaio e si concluderà in alcune settimane, compatibilmente con le condizioni meteo.  Al termine dei lavori, il Policlinico di Modena avrà un parco di oltre 2.500 piante, numeri che lo confermano come una delle aree verdi cittadine più significative e antiche della città.
Una parte delle nuove piante andrà a completare gli spazi verdi realizzati lo scorso anno e inaugurati nell’ottobre 2019: si tratta dell’area verde, a fianco della Chiesa, con il nuovo parco giochi e dell’area allestita a parco di fronte alla Chiesa verso via Campi. Altre piante verranno sistemate nel parcheggio del Poliambulatorio e nelle aree verdi davanti agli ingressi 2 e 3, altre ancora nelle aree verdi su via Emilia.

“In questi anni – ha commentato l’Ing. Alessandro Bertacchi del Servizio Attività Tecniche – l’Azienda è stata impegnata a implementare e consolidare l’area verde del Policlinico, che costituisce uno dei più importanti polmoni verdi cittadini. Da un lato, infatti, vogliamo mettere a disposizione degli utenti dell’ospedale, degli studenti e della comunità modenese un campus sempre più accogliente. D’altro canto, come Azienda sanitaria vogliamo anche dare un segnale forte, sull’importanza di conservare e, ove possibile, ampliare le aree verdi cittadine: in un contesto caratterizzato da una scadente qualità dell’aria e dai cambiamenti climatici che purtroppo sono sotto gli occhi di tutti, l’Azienda è impegnata a fare la sua parte salvaguardando il parco del Policlinico che è un patrimonio di tutta la città e delle generazioni future, visto la capacità delle piante di ridurre gli agenti inquinanti nell’aria”.

La nuova piantumazione si pone in continuità con gli interventi effettuati nel 2019 che ha visto realizzare anche un nuovo giardino, attrezzato con panchine e tavoli, davanti al Centro Didattico.