Settimana di controlli in Emilia Romagna nelle stazioni e sui treni




2.500 persone identificate, 1 arrestata, 19 denunciate in stato di libertà per vari reati e 51 veicoli controllati. Questi i risultati conseguiti dalla Polizia Ferroviaria dell’Emilia Romagna nella settimana appena trascorsa, che ha visto impegnati sull’intero territorio regionale oltre 450 operatori della Specialità Polizia Ferroviaria, sia in uniforme che in abiti civili, che hanno vigilato sulla sicurezza dei viaggiatori presenti nelle principali stazioni ed a bordo dei convogli.

L’arrestato è un cittadino nigeriano il quale nella notte di sabato 11, durante un controllo dei documenti effettuato da personale del Posto Polfer di Reggio Emilia in servizio di scorta notturna a lunga percorrenza a bordo di un treno IC nella tratta Foggia – Reggio Emilia, ha reagito violentemente scagliandosi contro gli Agenti e colpendoli con calci e pugni, provocando lesioni ad entrambi gli operatori. Processato nel corso della mattinata con rito direttissimo, lo straniero è stato condannato ad 8 mesi di reclusione pena sospesa.

I 19 soggetti denunciati in stato di libertà si sono resi responsabili, tra l’altro, di reati quali ricettazione, tentato furto, furto aggravato in concorso, detenzione di sostanza stupefacente, favoreggiamento, false attestazioni sull’identità personale, rifiuto generalità, violenza e minaccia a Pubblico Ufficiale, violazione sulle norme riguardanti gli stranieri, inottemperanza al foglio di via obbligatorio ed inottemperanza a presentarsi all’autorità di P.S.



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013