Allfortiles oggi e domani a Modena Fiere


Per due giorni la filiera a servizio del settore ceramico si da appuntamento a Modena Fiere: il 20 e 21 novembre ben 126 aziende porteranno i dettagli che contribuiranno alla perfezione della superfici ceramiche. La manifestazione si terrà nel padiglione B, con apertura dei cancelli dalle 9 alle 19, l’ingresso è gratuito previa registrazione sul sito www.allfortiles.it. Ricco il programma di convegni, 16 gli appuntamenti tra gli ospiti Alberto Forchielli, Massimo Iosa Ghini, Giovanni Savorani.

Le aziende protagoniste di Allfortiles

La fiera che non c’era potrà contare su 126 aziende dei settori materie prime, smalti, decori, macchine per ceramica, nuovi sistemi di posa, logistica e servizi, i visitatori potranno andare alla ricerca di dettagli, soluzioni e idee che potrebbero essere alleati importanti per i ceramisti del territorio impegnati nella continua ricerca verso la perfezione dei loro prodotti. I visitatori troveranno il film magnetico che permetterà di sostituire le piastrelle di casa con semplicità e velocità fino ad oggi inimmaginabili; oppure il trattamento a base di nanotecnologia in grado di restituire brillantezza alle superfici ceramiche nere ed anche di certificare le grandi lastre per essere impiegate nei piani cucina; proposte di decorazione e personalizzazione delle lastre; smalti ecosostenibili; sistemi di allarmi che segnalano la rottura di rulli nel forno; proposte per accelerare il percorso delle piastrelle verso il cliente finale. Senza tralasciare l’intra-logistica e i grandi impianti, le macchine per la stampa digitale, le materie prime da impasti.

Il settore delle materie prime vedrà la presenza dei fornitori di argille del Westrewald Stephan Schmidt e Aloys-J-Mueller, accanto a loro gli italiani Minerali Industriali, Geomix, Balco, Mineral e Daxel; per la logistica saranno presenti le aziende di Enrico Grassi, Elettric80 e Bema, capaci di rivoluzionare il concetto di stoccaggio del prodotto ceramico, ed anche Robopac di Aetnagroup produttrice di macchine per l’imballaggio. Per quanto concerne i produttori di macchine annoveriamo tra i partecipanti Icf-Keda, I-Tech, Tecnomec Borghi, Bi Tecnology, Smac, Mectiles, Gp Service, Airpower, Sassuolo Lab, Modena centro prove e Omic. Non mancheranno le proposte legate all’estetica di prodotto con Smalticeram, Smaltochimica, Inco e Stile Studio; grande interesse sarà posto sulla protezione dei dati in rete grazie alla presenza di Mead, realtà specializzata nella difesa dei sistemi aziendali.

I convegni di Allfortiles

Anche la geopolitica sarà nel programma dei convegni di Allfortiles, ci occuperemo in particolare di Turchia e del rischio di approvvigionamento del feldspato dopo l’iniziativa militare del Presidente Erdogan; ad affrontare il tema sarà la professoressa Cecilia Emma Sottilotta della Luiss di Roma, già ospite nella precedente edizione. Mariano Paganelli racconterà le tappe significative del miracolo sassolese mentre Cristiano Canotti porterà alla luce le pecche del settore. Enrico Grassi di Elettric 80 tratterà il tema: “Aziende vincenti o capaci: qual è la differenza”. La cyber security e l’importanza delle protezione dei dati aziendali dagli attacchi via internet saranno il tema dell’intervento di Mead. Nicolò Ronchetti di Tecnoferrari si occuperà di “Intralogistica. Esperienza. Consulenza. Servizio” mentre Robopac tratterà la tematica della riduzione della plastica nel packaging; l’ingegnere Francesco Stronati di Mapei porterà invece case history sulla posa di grandi lastre in ceramica. La docente Marina del Monaco si occuperà di estetica presentando colori e tendenze per il prossimo futuro mentre il professor Alessandro Vezzosi racconterà il rapporto tra Leonardo e la ceramica. Il professor Guido Di Fraia tratteggerà invece le strategie che le ceramiche dovrebbero adottare per incrementare il rapporto con il consumatore attraverso internet. Inco illustrerà la “Nuova serie di inchiostri High solid content”. Il programma dei convegni prevede inoltre interventi di Expertlab, Cami e Fila.

Il premio Detail 2019

La migliore innovazione presentata in fiera riceverà il Detail 2019, premio che sarà assegnato da una commissione composta dai Presidenti di Cerame-unie, Confindustria ceramica, Ceramicolor, Società ceramica italiana e da un rappresentante del Dipartimento di Ingegneria Enzo Ferrari di Unimore. Il Detail rappresenta lo spirito della convention Allfortiles, unicamente rivolta a soddisfare il bisogno e la curiosità del settore ceramico, a creare un momento di confronto e aggregazione tra gli attori che vi fanno parte, a portare alla luce i tanti dettagli che nell’insieme fanno la perfezione. Perché anche un piccolo sistema di allarme che segnala all’operatore la rottura di un rullo, così come il lavoro e la certificazione del doganista in grado di snellire le operazioni di controllo alla dogana e le scartoffie che vi sono dietro, un inchiostro inodore ed ecologico, una particolare soluzione estetica, una novità sulla proprietà intellettuale, nel loro insieme fanno la differenza. Il premio verrà consegnato nella tarda mattinata di giovedì 21 novembre dalla giuria composta da: Giovanni Savorani, Alfonso Panzani, Claudio Casolari, Michele Dondi, Maria Chiara Bignozzi e Luca Lusvarghi.