Al via oggi gli European Ceramic Days a Bruxelles con un focus sulle competenze professionali


Sono in programma il 20 e 21 novembre 2019 a Bruxelles, presso il Parlamento Europeo, “The European Ceramic Days”, la serie di eventi che ogni anno riuniscono rappresentanti dell’industria europea della ceramica insieme a funzionari e responsabili delle politiche dell’Unione Europea, favorendo il dialogo tra l’industria ceramica europea e le istituzioni comunitarie.

Tra i vari appuntamenti, l’evento più rilevante è la 25° edizione dell’European Parliament Ceramics Forum (EPCF), l’intergruppo parlamentare dedicato alla ceramica europea, che aprirà i battenti mercoledì 20 novembre presso il Parlamento Europeo, con la partecipazione di Loriano Bocini (Presidente EuTeCer – Associazione Europea della ceramica tecnica) e di Roberto Sala (Presidente FEPF – Federazione Europea della stoviglieria).

Durante “The European Ceramic Days” si svolgerà anche l’Assemblea generale di Cerame-Unie, l’Associazione Europea dei produttori di ceramica, nella quale si affronteranno i principali temi strategici per l’industria ceramica, quali i codici doganali e i dazi, le norme tecniche, con particolare attenzione agli aspetti di sostenibilità, di risparmio energetico ed economia circolare.

Tra i temi discussi, ampio rilievo verrà dato alle competenze professionali: l’industria ceramica europea ha bisogno di lavoratori sempre più qualificati. Per passare a un’economia a basse emissioni di carbonio, c’è bisogno di una forza lavoro dotata del know-how per sviluppare, implementare e utilizzare le nuove tecnologie e modellare i nuovi processi industriali. In questo contesto, la conferenza pubblica di Cerame-Unie sulle “skills” offre un forum in cui i rappresentanti dell’industria, il mondo accademico, i sindacati e i funzionari dell’UE si confrontano sulle migliori pratiche nello sviluppo delle competenze in Europa, tra le quali le iniziative per la formazione della ceramica italiana.