“Abitare collaborare: Bologna Barcellona. Un dialogo sul futuro, l’abitare, le città”. Domani il convegno in Salaborsa


Venerdì 8 novembre dalle 9.30 alle 13 in Auditorium Enzo Biagi di Salaborsa, si terrà il convegno internazionale Abitare collaborare: Bologna Barcellona, un dialogo sul futuro, l’abitare, le città.

Il convegno sarà aperto dal Sindaco di Bologna Virginio Merola e dai presidenti dell’Ordine degli Architetti, Pier Giorgio Giannelli, e degli Ingegneri, Andrea Gnudi. Attraverso il confronto tra Bologna e Barcellona e la lectio magistralis dell’architetto Mario Cucinella, si indagheranno i temi dell’abitare, dalle politiche per la casa, alla convivenza nelle città, e l’impatto che i cambiamenti sociali, ambientali ed economici in atto produrranno sulle città e sulle politiche pubbliche, anche su scala europea.

Il convegno rientra nel progetto del Comune di Bologna “Cohousing mediterraneo: indagine e scambio di pratiche, strumenti amministrativi e strategie tra Bologna e Barcellona”, realizzato a seguito dell’accordo di cooperazione tra le due Amministrazioni e sottoscritto nel novembre 2018, per una collaborazione su differenti temi, tra cui le politiche per la casa, e per delineare nuovi modelli di abitare, improntati alla condivisione di spazi e pratiche, che creino reti solidali e valore sociale attraverso contesti abitativi inclusivi, dignitosi e sostenibili.

La sessione dedicata a Barcellona sarà concertata sulle politiche del diritto alla casa che hanno dato e continuano a dare una forte caratterizzazione alla Giunta Colau.
Interverranno l’assessore alla Casa di Barcellona Lucia Martin, la direttrice dei Servizi per l’edilizia sociale del Comune di Barcellona Roser Plandiura, l’architetto Arnau Andres, membro del collettivo di architetti La Col e della cooperativa La Dinamo, che stanno dando impulso a nuovi progetti di abitare collaborativo e cooperativo in Barcellona.

Per la sessione dedicata a Bologna verrà fatta una analisi dell’abitare a Bologna, dalla presenza del cooperativismo abitativo, attivo in città da più di un secolo, alle recenti dinamiche sociali che hanno portato l’amministrazione comunale a riflettere sul tema dell’abitare solidale e collaborativo anche con la creazione di strumenti amministrativi e normativi innovativi. Verranno illustrate la recente adozione di una specifica variante al Regolamento Urbanistico Edilizio per consentire modelli innovativi di cohousing e l’avviso pubblico, aperto dall’8 novembre al 23 dicembre, cui potranno partecipare Cooperative, Imprese, Enti del terzo settore, ma anche liberi cittadini che intendano associarsi per la realizzazione interventi di cohousing su tre immobili pubblici. Ne parleranno l’assessore alla Casa e lavori pubblici Virginia Gieri, Barbara Lepri di Legacoop abitanti Emilia -Romagna, il direttore del settore Piani e progetti urbanistici Francesco Evangelisti e Marco Guerzoni, responsabile programmazione Servizi per l’abitare. A chiusura dei lavori interverrà Raffaele Laudani, presidente della Fondazione per l’Innovazione Urbana.

L’evento è a ingresso libero con accesso dal Corridoio del Bramante, Cortile d’Onore di Palazzo d’Accursio.