A Mirandola una giornata di studi per gli operatori della Polizia Locale


Sono stati oltre 200 gli agenti di Polizia Locale – molti dei quali provenienti anche da fuori provincia e regione – che hanno preso parte ieri giovedì 17 ottobre presso Villa Fondo Tagliata a Mirandola al Convegno “Guida sotto l’effetto di alcol e stupefacenti, omicidio stradale e attività della polizia locale nel processo penale minorile”, organizzato dal Corpo Intercomunale di Polizia Locale 2019 col patrocinio del Comune di Mirandola e dell’Unione dei Comuni dell’Area Nord. La giornata di studio gratuita, focalizzava l’attenzione da un lato all’importante tema della sicurezza stradale; dall’altro quello della tutela e salvaguardia dei minori.

Ai saluti del presidente dell’Unione dei Comuni Modenesi dell’Area Nord Luca Prandini e del Sindaco di Mirandola Alberto Greco, è seguito l’intervento del Comandante della Polizia Municipale Gianni Doni dell’Unione dei Comuni Modenesi dell’Area Nord che in proposito a margine del convegno ha evidenziato: “Le tematiche affrontate non hanno mancato di fare presa sui presenti e molte sono state le domande di approfondimento. Da parte nostra abbiamo ritenuto importante organizzare questo convegno, in quanto reputiamo fondamentale curare in modo dettagliato la formazione del personale sia nell’ambito delle violazioni del codice della strada che in materia di minori. L’obiettivo è quello di operare in modo sempre più professionale adeguato ed incisivo in queste problematiche particolarmente impattanti sulla vita delle persone. Alfine anche di offrire ulteriore valore aggiunto al servizio per i cittadini.”

Relatori dell’incontro sono stati, Pasquale Liccardo, Presidente del Tribunale di Modena e Paolo Giovagnoli, Procuratore Capo della procura della Repubblica presso il Tribunale di Modena, sul tema della “Guida in stato di ebrezza e sotto l’effetto di stupefacenti”, e poi sul finire della mattinata su “Giurisprudenza in materia di omicidio stradale: dall’entrata in vigore della Legge 41/2016”. Mentre il focus sulle questioni inerenti ai minori è stato tenuto da Silvia Mazzocchi e Luciano Trovato – rispettivamente Procuratore Capo della procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Bologna, e Presidente del Tribunale per i Minorenni di Firenze – intervenuti su “Attività di PG in flagranza di reato, gestione dei minori non accompagnati e attività esperibili da parte della PL per i minori in stato di pregiudizio.”

Soddisfatto il sindaco del Comune di Mirandola Alberto Greco, per la presenza di oltre 200 agenti: “Si è trattato di un’iniziativa importante, patrocinata e voluta. L’obiettivo era quello di offrire la possibilità agli operatori della Polizia Locale, di aggiornarsi attraverso un tipo di formazione adeguata alle necessità del periodo incentrata su problematiche operative che le circostanze, prospettano ormai ogni giorno. E quindi offrire gli strumenti più idonei per adempiere al meglio il loro ruolo sia nell’ambito sociale che territoriale.”