Lega replica al PD in tema ambientale: “Non accettiamo polemiche da chi perse il finanziamento dalla Regione”


“Premesso che l ‘O.D.G. da loro presentato é un copia e incolla identico per diversi comuni ,entrando nel dettaglio ed analizzando i punti richiesti si denota una profusione di idee da leggere, ma di poca chiarezza sulla loro possibile attuazione. Essendo noi per una politica concreta e del fare, il nostro capogruppo Gasparini ha portato in consiglio un emendamento pragmatico all’O.D.G. del PD, ci siamo inoltre messi a disposizione per affrontare in commissione idee ralizzabili sul territorio sassolese, ma il gruppo PD ha preferito arenare quella che era l’azione politica di tutto il consiglio nascondendosi dietro l’oggetto dell’O.D.G. emendato”

“Del resto, che il PD sia attento all’ambiente solo a parole è dimostrato anche dalla sciatteria che mostra quando prova a fare qualcosa di concreto: Sassuolo infatti ha perso il contributo regionale per la realizzazione del “Piano di azione per il clima e l’energia sostenibile” (escluso assieme a soli altri tre enti, mentre tutti gli altri hanno ottenuto il finanziamento), perchè l’ex amministrazione targata PD ha sbagliato a presentare la domanda.
Ecco spiegato il motivo del polverone alzato sul tema ambientale: commesso l’errore hanno preferito tacere piuttosto che darci qualche informazione utile agli interessi della nostra città.”

”Permettiamoci inoltre di riportare alla memoria dei consiglieri dell’opposizione, che la Lega e il centrodestra in generale, si é già mossa in merito al tema energetico e ambientale: in data 2 maggio fu organizzato un incontro con il candidato alle elezioni europee Norbert Lantschner del Partito Verde, é stato indicato come uno dei punti principali del programma e già a pochi mesi dall’insediamento sono state abbassate le aliquote per gli oneri di urbanizzazione nei confronti di chi compie interventi green.
Questo è solo l’inizio di un percorso.“

“È innegabile e spiace, che il tema ambientale disorienti il gruppo PD costretto a rincorrere slogan e ad affrontare divisioni interne, come nel caso della Bretella.
Si spendessero per l’opposizione costruttiva da loro stessi promessa ad inizio mandato, puntualmente disattesa per rincorrere ancora una volta quell’autoreferenzialità che un dibattito pubblico del genere non può avere.”

“Spiace anche questo accanimento politico da parte del PD su un argomento trasversale, un plauso va all’iniziativa FFF Sassuolo che come l’incontro con Norbert contribuisce a fare concreta informazione:
analogamente noi siamo per il concreto, il fattibile e il sostenibile, l’esatto opposto di quello che era contenuto nel loro O.D.G.”

(Luca Volpari, segretario cittadino Sassuolo – Giovanni Gasparini, capogruppo)