Adunata degli Alpini reggiani a Casalgrande


Tre giorni di attività, incontri, celebrazioni per la 63esima adunata sezionale degli Alpini Reggiani a Casalgrande: è un ricco programma quello che attende le penne nere nei prossimi giorni.

Si parte questa sera, venerdì 27 settembre, alle 17.30 con l’inaugurazione della Mostra “Gli Alpini e i Cento Anni dell’Associazione nazionale Alpini” in Sala espositiva Incontro. Alle ore 21 esibizione dei cori La Baita, il Coro di Canossa e il Coro L’Anello Forte di Casalgrande presso il Teatro De André.

Sabato 28 settembre si parte alle 9,30 con l’Alza Bandiera in piazza Martiri della Libertà; alle ore 10, apertura alle scuole ed alla popolazione del campo di Protezione Civile presso piazza Ruffilli. Alle ore 15 deposizione di Fiori alle Lapidi e Monumenti delle frazioni di Casalgrande; alle 17.30 consegna di medaglie e attestati alle classi partecipanti alle attività. Alle ore 18, arrivo della Bandiera Cispadana, del Vessillo sezionale e del Gonfalone del Comune e del gagliardetto del Gruppo Alpini di Casalgrande, con la fanfara Alpina Valle Camonica. Alle 19,15, cena alpina con gnocco e tigelle presso l’oratorio don Milani. Alle 21 concerto della Fanfara Alpina Valle Camonica presso il Teatro De André, con ingrasso gratuito.

Domenica 29 settembre alle ore 9 ritrovo e ammassamento in piazza Martiri della Libertà, alle 9.45 Alzabandiera, Onore ai Caduti e discorsi di saluto delle Autorità. Alle 10,45 sfilata e celebrazione della Santa Messa presso la Chiesa della Madonna del Lavoro, con il coro A.n.A. di Canossa. Alle 11.45 sfilata per le vie del Paese e alle 12.30 Rancio Alpino presso il Bocciodromo di via Santa Rizza. Alle 15 estrazione della sottoscrizione a premi della Solidarietà Alpina, sempre presso il Bocciodromo; alle 16.30 Ammaina Bandiera in piazza Martiri della Libertà.

La 63esima Adunata Provinciale coincide con la 16esima Festa della Solidarietà Alpina, il cui ricavato andrà in beneficenza: una iniziativa che ormai si ripete da 15 anni e che ha permesso di raccogliere 160mila euro.