Tper al Mobility Village: oggi in Piazza Maggiore grande interesse dei bolognesi per lo stand dell’azienda


Tper, l’azienda della mobilità integrata del territorio, partecipa con il proprio stand – in qualità di gold sponsor del programma della Settimana Europea della Mobilità del Comune e della Città Metropolitana di Bologna – al Mobility Village che anima oggi Piazza Maggiore in questa splendida giornata settembrina.

Già dal mattino lo stand di Tper ha suscitato l’interesse dei tanti cittadini che hanno colto questa opportunità di dialogo diretto per informarsi e conoscere prerogative e servizi dell’azienda che aumenta ogni anno il proprio impegno sul fronte di una mobilità smart e rispettosa dell’ambiente.

Sul piano del trasporto pubblico, grande attenzione dei bolognesi per i vantaggi garantiti dagli abbonamenti annuali Tper e per la novità, in vigore da agosto, dell’integrazione che ora consente ora a qualunque titolo extraurbano che abbia come punto di arrivo o partenza l’area urbana di Bologna o di Imola di circolare liberamente anche sulla rete urbana senza alcun sovrapprezzo.

Tantissime le persone che hanno approfittato dell’occasione odierna per effettuare un test drive gratuito di CORRENTE, la nuova soluzione di mobilità flessibile e intelligente dell’auto elettrica del car sharing a flusso libero che continua a riscuotere un crescente interesse. Dal suo debutto, meno di un anno fa, Corrente di strada ne ha fatta tanta: a cominciare dal milione di chilometri percorsi e dagli oltre 15.000 iscritti al servizio, ma anche dall’allargamento della propria area di copertura nel comune di Bologna fino ad arrivare anche a Casalecchio di Reno e a Ferrara. In questo modo le Renault Zoe elettriche di Corrente sono le prime auto di car sharing in Italia a consentire di iniziare la corsa in una città e chiuderla in un’altra o viceversa. Corrente in questi mesi è poi “atterrata” anche all’Aeroporto Marconi di Bologna divenendo così una interessante ed economica alternativa per chi parte o arriva allo scalo internazionale felsineo. Il tutto nel massimo rispetto ambientale: la flotta è full electric e usa solo energia proveniente da fonti rinnovabili.

A conferma di quando sia forte la richiesta di facilitare l’accesso al trasporto pubblico, ma anche all’intero mondo della mobilità, vanno segnalate anche le tantissime richieste di informazioni e approfondimenti su ROGER, la app introdotta da Tper che trasforma lo smartphone in un vero e proprio “assistente di viaggio personale”: aiuta a calcolare il percorso, a scegliere il mezzo o i mezzi pubblici più adatti, ne fornisce gli orari, dà informazione di eventuali ritardi in tempo reale e consente anche di pagare la sosta in città senza maggiorazioni. Grazie a Roger è possibile anche acquistare e convalidare il proprio biglietto, semplicemente appoggiando il telefono al validatore o fotografando il display del validatore stesso se il proprio smartphone è Apple o non NFC. Sono già 100.000 i titoli “dematerializzati” già venduti in meno di un anno e mezzo con le app di Tper.

In Piazza oggi, inoltre, era presente anche uno dei quattro bus Tper in servizio sulle strade della città alimentati con biometano prodotto da Hera. Una virtuosa iniziativa tutta bolognese di economia circolare che rappresenta un ulteriore tassello della strategia perseguita nel rinnovo della flotta di Tper che vede mezzi ecocompatibili a trazione elettrica, ibrida, a gas naturale, presto a metano liquido, ed oggi anche a biometano a filiera corta.

Giuseppina Gualtieri, Presidente e AD di Tper, intervenuta oggi all’appuntamento pubblico “I progetti in piazza” insieme all’Assessore Priolo e ai rappresentanti di altre aziende che presentavano realizzazioni di mobilità sostenibile, ha sottolineato:

“Quella della mobilità sostenibile è una sfida davvero impegnativa; come azienda ci siamo impegnati in questi anni per passare da azienda del trasporto pubblico ad azienda della mobilità in ottica di qualificare e sviluppare servizi intermodali che vanno dal trasporto ferroviario regionale e metropolitano al trasporto pubblico urbano e di recente anche sviluppando il car sharing elettrico. Investiamo in tecnologie coerenti con gli obiettivi del PUMS per la sostenibilità e in tecnologie digitali, tra cui l’app Roger. Siamo in piazza da diversi anni negli eventi per la Settimana Europea della Mobilità; oggi possiamo dire che il tema della mobilità sostenibile da area di nicchia sta diventando sempre più area di reale sviluppo di investimenti e servizi e fatto importantissimo di interesse di tanti. Lavoriamo dunque convinti di essere sulla giusta strada di un impegno reale e già tangibile per una mobilità sempre più attrattiva, sostenibile e multimodale”.