Guida in stato di ebbrezza: controlli a tappeto della Polizia stradale


Nel fine settimana personale della Sezione Polizia Stradale di Reggio Emilia e dei Distaccamenti di Guastalla e di Castelnovo né Monti, nel corso del servizio speciale finalizzato alla “repressione stragi sabato sera”, ha effettuato controlli ai conducenti di veicoli finalizzati all’accertamento del tasso alcoolemico e all’alterazione psico/fisica correlata all’assunzione di sostanze stupefacenti/psicotrope.

I controlli, effettuati sulle principali arterie stradali della provincia ed in particolare in zona Mancasale, hanno visto impegnate quattro pattuglie di questa Sezione e hanno interessato circa settanta conducenti ed altrettante vetture.

Dieci  conducenti, otto di sesso maschile e due di sesso femminile di cui una neopatentata, tutti di età inferiore a quarant’anni, sono risultati positivi all’etilometro; cinque, con un tasso alcoolemico compreso tra 0,50 e 080 g/l, violazione amministrativa punita con una sanzione pecuniaria da euro 544,00  a euro 2.174,00, la decurtazione di 10 punti sulla patente e la sospensione della patente di guida da 3 a 6 mesi, mentre agli altri cinque conducenti (4 uomini e 1 donna) sono stati riscontrati tassi alcoolemici superiori tutti  a 0,80 g/l e quindi, rientrante la violazione nella fascia penale, denunciati per guida in stato di ebbrezza con l’aggravante di aver commesso il fatto in orario notturno.

Complessivamente sono state ritirate 10 patenti di guida.

In un caso un conducente di 26 anni residente a Reggio Emilia alle ore 6 della mattina evitava di fermarsi all’alt della pattuglia, inseguito e fermato, risultava positivo all’etilometro (tasso di 0,75 g/l) e quindi oltre alle sanzioni sopra descritte per la guida in stato di ebbrezza veniva sanzionato anche in forza dell’art. 192 cds per non essersi fermato all’ alt, in questo ultimo caso non essendo ammesso il pagamento in misura ridotta, la misura della sanzione sarà disposta dalla locale Prefettura a cui saranno trasmessi gli atti.

Il contrasto al fenomeno della guida in stato di ebbrezza alcolica o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, finalizzato a prevenire gravi incidenti stradali, rimane una delle priorità operative perseguite dalla Polizia Stradale, pertanto, i relativi servizi finalizzati alla repressione di tali fenomeni, proseguiranno anche nel corso delle prossime settimane.