Da sabato 28 settembre la 548^ edizione della Fiera di San Michele a Castelnovo Monti


Torna sabato 28, domenica 29 e lunedì 30 ottobre a Castelnovo Monti la Fiera di San Michele, un evento che dura da secoli e rappresenta la storia e l’identità del territorio. Agricoltura, economia, tradizioni, prodotti tipici, divertimento e ovviamente il grande mercato che occuperà tutto il centro del paese, rinomato per la qualità degli espositori, saranno ancora una volta gli ingredienti della Fiera, giunta alla 548^ edizione.

Affermano il Sindaco Enrico Bini e l’Assessore al turismo e commercio Chiara Borghi: “La Fiera è una manifestazione che contiene in se il Dna del nostro paese e del nostro territorio. Un grande evento che valorizza le nostre tradizioni e produzioni agroalimentari, che riporta in paese il grande mercato ambulante, testimonianza con profonde radici nella storia del territorio come crocevia importante tra la pianura padana, la montagna, la riviera tirrenica. Un ruolo che oggi si arricchisce anche all’insegna degli incontri con gli amici europei, dei paesi gemellati di Illingen e Voreppe, con i quali ogni anno si rinnova l’incontro alla Fiera. Una manifestazione che ritorna da più di 500 anni, e che rappresentando così profondamente la nostra identità ci permette di vedere e capire dove eravamo, dove siamo, e dove andremo domani”.

Accanto alle giornate clou della Fiera, non mancheranno iniziative collaterali, a partire da mercoledì, 25 settembre: al centro sportivo polifunzionale Onda della Pietra, ci sarà un incontro sul tema “Imprese, persone, comunità: la cooperazione per l’Appennino”, a partire dalle 19 con apericena di benvenuto. Interverranno poi il Sindaco Enrico Bini, il Presidente di Confcooperative di Reggio Emilia Matteo Cremaschi, prima del dibattito conclusivo.

Da sabato 28 invece via alla Fiera: fin dalle 8 aprirà la mostra mercato dei bovini e delle attrezzature agricole e prodotti zootecnici al Centro Fiera. Si tratta della parte più antica e tradizionale della Fiera, ormai rimasta l’unica mostra mercato di bestiame in provincia, sempre molto attesa non solo dagli operatori, ma anche dai visitatori, compresi i bambini che apprezzano molto la possibilità non frequentissima di vedere così da vicino i bovini, e anche i grandi trattori e mezzi agricoli.

In Piazza Gramsci dalle ore 9 aprirà la Mostra delle attività produttive e commerciali, il mercato contadino e delle produzioni agroalimentari, la Mostra micologica con materiale informativo a cura dell’ispettorato micologico dell’Ausl, gli stand con il Parmigiano Reggiano della Latteria Sociale Casale di Bismantova, gli immancabili e sempre molto apprezzati stand dei comitati gemellaggi di Illingen (Ger) e Voreppe (Fra), con i prodotti tipici locali quali birra, vini, crepes, wurstel e tanto altro. Ci sarà anche lo stand della Croce Verde di Castelnovo, con la vendita di torte in collaborazione con l’associazione Per Te – donne contro la violenza. Un altro stand importante trova sede in piazza Gramsci, quello dedicato all’area – lab Giochiamo a Riciclare, rivolta ai bambini delle scuole d’infanzia e primarie: uno spazio informativo sul tema del riciclo promosso dall’Assessorato all’Ambiente di Castelnovo in collaborazione con l’Istituto Comprensivo Bismantova e Iren (lo spazio sarà attivo dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 18 nei tre giorni di fiera).

E sempre in piazza Gramsci, torna la strada dei pani e dei prodotti dell’Appennino Reggiano, promossa da Cna: si tratta per questo stand della 30^ presenza alla Fiera di San Michele, con la vendita dei migliori prodotti da forno grazie alla partecipazione dei produttori Cna del territorio. Il ricavato sarà devoluto in beneficenza alle associazioni Il Cuore della montagna e Fa.Ce.

Sabato di fronte al Municipio, alle ore 10 è in programma il taglio del nastro e l’inaugurazione ufficiale della Fiera, con la partecipazione della Banda Musicale di Felina.

Piazza Peretti torna ad ospitare un evento che in pochi anni ha acquisito forte richiamo: Cioccopiazza 2019, il festival del cioccolato artigianale con la partecipazione del maestro cioccolatiere Antonio Schettini. Ci saranno laboratori didattici sul cioccolato, animazione per bambini e famiglie, magie, truccabimbi e baby dance. E quest’anno una novità in più: un concorso di cake design, organizzato dai commercianti della piazza, che metterà in palio buoni acquisto nei loro negozi. Sarà possibile portare le proprie torte in piazza dalle ore 15 di domenica, 29 settembre. Il concorso unisce l’arte della pasticceria, il gusto unico del cioccolato e i prodotti del territorio, e una passione, quella del cake design appunto, che coinvolge sempre più persone. Per iscrizioni è possibile contattare i numeri 366 3630807 o 331 1060007 (costo iscrizione: 10 euro). Le torte artistiche più belle saranno giudicate dai maestri Cioccolateri di Cioccopiazza.

Il programma si riproporrà con le medesime attrattive sui tre giorni della Fiera, con alcuni interessanti eventi speciali: domenica ad esempio, in piazza Unità, cuore del centro storico, dalle 10.30 “l’arte della Norcineria e la Spergola”, dimostrazione di arte norcina e cottura dei ciccioli, e degustazioni con la partecipazione della Compagnia della Spergola.

Lunedì alle 16.30, con la Fiera che si avvierà alle fasi conclusive, l’attività “Puliamo il mondo” rivolta a bambini e adulti, per pulire il centro dai rifiuti insieme ai volontari di Legambiente Reggio Emilia e Legambiente Appennino. Si partirà da piazza Gramsci.

I tre giorni della Fiera saranno anche gli ultimi per visitare l’esposizione “Il gesto di Ognuno”, con le opere di Alessandro Toni a Palazzo Ducale (aperta dalle 16 alle 19, informazioni Biblioteca Crovi tel. 0522 610204).