Sequestra madre e sorella minacciando di dare fuoco all’appartamento: arrestato a Maranello


Turbato dalle intenzioni della madre che gli aveva manifestato la volontà di tornare con suo padre, è andato su tutte le furie: ha chiuso la porta blindata di casa spezzando la chiave nella toppa per evitare l’accesso ad altre persone, ha iniziato a spaccare mobili e suppellettili e, non pago, ha cosparso casa con del liquido infiammabile minacciando di darvi fuoco. Le urla della madre e della sorella hanno svegliato i vicini i quali hanno allertato il 112.

E’ quanto successo all’1,30 della scorsa notte, in centro a Maranello. Oltre ai carabinieri di Sassuolo sono intervenuti i vigili del fuoco che hanno sfondato la porta per permette ai militari di accedere all’interno e bloccare l’uomo – un 30enne maranellese, incensurato – in preda alla collera e all’agitazione. Nessuno è rimasto ferito. L’uomo ora è in carcere in attesa di essere interrogato con le accuse di sequestro di persona, violenza privata e tentato incendio.